Voci: Spotify al lavoro sulla funzione karaoke

La popolare piattaforma streaming potrebbe rendere disponibile una funzionalità in grado di eliminare la traccia vocale dei brani presenti nel proprio catalogo
Voci: Spotify al lavoro sulla funzione karaoke

Trasformare il più grande database digitale di canzoni a livello mondiale in un'immensa library per karaoke: questo, secondo indiscrezioni, sarebbe il progetto al quale starebbero lavorando in totale segretezza i tecnici di Spotify, una delle più frequentate piattaforme di streaming musicale operanti sul panorama internazionale.

A svelare il presunto progetto è stata l'esperta di ingegneria inversa Jane Manchun Wong: l'hacker e informatica temutissima dai big della Silicon Valley ha postato sul proprio canale Twitter uno screenshot che rivelerebbe la nuova funzionalità, ovviamente ancora coperta da una fittissima coltre di riserbo.

In sostanza, Spotify starebbe mettendo a punto uno strumento in grado di alzare e abbassare la traccia vocale presente nei brani disponibili nel proprio catalogo, per permettere ai propri utenti di sfruttare le tracce come base per karaoke. In aggiunta, la nuova funzionalità permetterebbe anche di visualizzare all'interno della app il testo del brano selezionato per la propria esibizione.

Tecnicamente, privare un brano delle parti vocali senza disporre della registrazione multitraccia dello stesso non è un'operazione troppo difficile: i principali software di editing audio, anche freeware, dispongono di filtri che, agendo sulle frequenze della registrazione - genericamente quelle intorno ai 450-3000 Hz - sono in grado di fare sparire il cantato da una qualsiasi registrazione musicale. Più complessa, paradossalmente, è la pubblicazione in-app dei testi dei brani, per la riproduzione dei quali è necessario un accordo di licenza con un editore, o di una partnership con un provider di testi contrattualmente in regola con i titolari dei diritti d'autore.

Dall'archivio di Rockol - 11 Artisti diventati famosi grazie ai video su Internet
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.