Neil Young: il live alla Carnegie Hall del '70 nella serie dei bootleg ufficiali

'Fu la mia prima volta su quel palco, che fece esplodere mia testa da venticinquenne'

Neil Young: il live alla Carnegie Hall del '70 nella serie dei bootleg ufficiali

Sul suo sito ufficiale Neil Young ha svelato quale sarà la prima registrazione che inaugurerà la collana Official Bootleg, serie di testimonianze sonore dal vivo estratte dall'archivio del grande cantautore canadese: ad aprire le danze sarà la ripresa del primo spettacolo che l'artista tenne il 4 dicembre del 1970 alla Carnegie Hall di New York, show che il già leader dei Crazy Horse tenne solo tre mesi dopo la pubblicazione di "After the Gold Rush" mai circolata, in versione integrale, tra i fan dell'artista.

"Ascoltando tutte le registrazioni, pare che tutti i bootlegger si siano presentati in sala solo per il secondo spettacolo", ha scritto Young, che quel giorno tenne due set, uno alle 20 e uno alla mezzanotte: "Nessuno ha registrato il primo show, che fu anche la prima volta che misi i piedi sul palco della Carnagie Hall, cosa che fece esplodere la mia testa da venticinquenne".

"Ho le registrazioni di entrambi i concerti, e il primo - quello del quale non sono riuscito a trovare nessuna registrazione da parte di terzi - è senza dubbio il migliore. Ascoltandolo adesso, ho sentito delle cose nella mia voce che non avevo mai percepito prima, cantando quelle canzoni prima di registrarle in studio. Dopo averle messe su nastro, ho iniziato a seguire gli arrangiamenti, ma quelle registrazioni sono precedenti alle session in studio".

"Il concerto alla Carnagie Hall del 4 dicembre 1970 è davvero speciale per me", ha concluso Young: "Lì ho cantato per la prima volta una nuova canzone, dedicata al mio ranch dal quale mi ero appena trasferito: 'Old Man' [poi inclusa in 'Harvest' del 1972]. Il tempo vola".

Ecco, di seguito, la scaletta dello show:

SETLIST

Down by the River - Cover di Neil Young & Crazy Horse
Cinnamon Girl - Cover di Neil Young & Crazy Horse
I Am a Child - Cover di Buffalo Springfield
Expecting to Fly - Cover di Buffalo Springfield
The Loner
Wonderin' - Cover di Neil Young & The Shocking Pinks
Helpless - Cover di Crosby, Stills, Nash & Young
Southern Man
Nowadays Clancy Can't Even Sing - Cover di Buffalo Springfield
Sugar Mountain
On the Way Home - Cover di Buffalo Springfield
Tell Me Why
Only Love Can Break Your Heart
Old Man
After the Gold Rush
Flying on the Ground Is Wrong - Cover di Buffalo Springfield
Cowgirl in the Sand - Cover di Neil Young & Crazy Horse
Don't Let It Bring You Down
Birds
Bad Fog of Loneliness
Ohio - Cover di Crosby, Stills, Nash & Young
See the Sky About to Rain
Dance Dance Dance

Il live alla Carnagie Hall sarà reso disponibile in streaming sul sito ufficiale di Young ai soli abbonati: "I bootleg sono un grande pezzo di storia della musica, soprattutto del rock", scrisse l'artista all'inizio dello scorso agosto nel presentare l'iniziativa, "Gli intepreti non hanno controllo sulla qualità o sui contenuti dei bootleg: si esibiscono, vengono registrati da qualcuno e basta. (...) Solo la qualità (dei nostri bootleg) sarà diversa (rispetto a quelli non ufficiali già in circolazione): abbiamo molti dei nostri master, risalenti al 1970 e forse anche a prima. (...) Siamo orgogliosi di unirci alle etichette fuorilegge che hanno aperto la strada a questo genere di pubblicazioni nel desiderio di diffondere la musica. Adesso è venuto il momento di ascoltare questi documenti con la qualità propria dei Neil Young Archives. Copiamo semplicemente l'arte del bootleg originale, continuando questa tradizione ma aggiornandola con i nostri standard qualitativi sonori".

Dall'archivio di Rockol - la videobiografia
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.