Il nuovo Decreto del Governo conferma lo stop alle discoteche

Entrerà in vigore domani, 7 settembre, ma circolano le prime anticipazioni.
Il nuovo Decreto del Governo conferma lo stop alle discoteche

Domani, 7 settembre, verrà varato il nuovo dereto del Presidente del Consiglio dei Ministri (più semplicemente DPCM) in tema di misure di sicurezza pe combattere la pandemia da Covid. Il testo non è ancora stato pubblicato né dal sito del governo, né dalla Gazzetta Ufficiale, ma circolano sulla stampa le anticipazioni della misura.

A seguito delle polemiche sorte attorno a ferragosto attorno ai focolai di contagio sviluppatesi in locali da ballo, viene confermata l’ordinanza del Ministro  Speranza del 16 agosto (che integrò e corresse il precedente DPCM del 7 agosto): le discoteche rimangono chiuse ed è confermato l'obbligo di mascherni "dalle ore 18.00 alle ore 06.00 di usare protezioni delle vie respiratorie anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea o occasionale".

Il Governo sarebbe intenzionato, secondo le anticipazioni, a confermare i limiti per gli eventi pubblici sportivi: le partite di calcio si continueranno a svolgere a porte chiuse. Nelle anticipazioni non si fa cenno invece alle norme per lo spettacolo dal vivo: per capire se ci saranno variazioni rispetto allo stato attuale (un distanziamento minimo, tra uno spettatore e l’altro, sia frontalmente che lateralmente, di almeno 1 metro con limiti al numero massimo di spettatori a 200 per il chiuso e 1000 per gli spettacoli all'aperto), bisognerà attendere il testo definitivo.

Dall'archivio di Rockol - I migliori album tributo del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.