Per gli invisibili: a Bologna un concerto di solidarietà per i lavoratori dello spettacolo

Da Gianni Morandi ad Alice, passando per Massimo Zamboni. Tra gli organizzatori anche Alessandro Ceccarelli di BPM: "Noi indipendenti ci rimbocchiamo le maniche".

Per gli invisibili: a Bologna un concerto di solidarietà per i lavoratori dello spettacolo

Da Gianni Morandi ad Alice, passando per Dodi Battaglia, i Modena City Ramblers e l'ex CCCP e CSI Massimo Zamboni. Dopo la nascita del manifesto "Per gli invisibili", per dare voce al settore dello spettacolo dal vivo e sollecitare iniziative per sostenerlo dopo la crisi causata dalla pandemia da Covid-19, gli operatori della musica dal vivo riuniti in P.E.R. (Promoter Emilia Romagna) hanno deciso di passare all'azione organizzando un concerto di solidarietà dedicato ai lavoratori del mondo dello spettacolo che sabato 12 settembre in piazza Maggiore a Bologna vedrà esibirsi, oltre agli artisti già citati, dal cantante di Monghidoro alla voce di "Per Elisa", anche Angela Baraldi, Alberto Bertoli, Bonaveri, Cisco, Duo Bucolico, Extraliscio, Immanuel Casto, Nyv, Federico Paciotti, Rovere e The Good Fellas. Artisti magari poco noti al pubblico mainstream, ma con alle spalle una lunga storia (vedi Angela Baraldi, Alberto Bertoli), o emergenti di talento (come Nyv, vista a Sanremo Giovani e poi ad "Amici" quest'anno). In collegamento streaming parteciperanno alla serata anche Luca Carboni, Patty Pravo, Paolo Belli, Benny Benassi, i Nomadi e Vinicio Capossela.

Del coordinamento che ha portato alla nascita del manifesto "Per gli invisibili" e del concerto a Bologna fa parte anche Alessandro Ceccarelli di BPM Concerti, agenzia di booking, promozione e organizzazione di eventi che cura gli interessi dal vivo di - tra gli altri - Boomdabash, Dardust, Omar Pedrini e Pinguini Tattici Nucleari: "Quando, lo scorso maggio, Assomusica (l'associazione di categoria che riunisce gli organizzatori e i produttori di spettacoli di musica dal vivo italiani, ndr) ha deciso di stoppare gli eventi in programma quest'estate, tutte le piccole realtà come la nostra, che al pari delle multinazionali sono associate ad Assomusica, si sono chieste il perché di quella decisione. Tutti gli artisti che non hanno grosse entrate a livello discografico e che guadagnano per lo più dai concerti quest'estate volevano suonare. Così abbiamo deciso di rimboccarci le maniche e qualcosa abbiamo fatto: poco, perché le difficoltà ci sono state e continuano ad esserci ancora oggi, tant'è vero che al momento non sappiamo se i club apriranno questo inverno e se determinati artisti potranno tornare a suonare dal vivo".

L'evento bolognese sarà una risposta ad altre iniziative affini? "A Piazza Maggiore si farà davvero musica dal vivo. Gli artisti non si esibiranno voce su base", sottolinea Ceccarelli. Il pubblico sarà in presenza: 2000 i posti disponibili. I posti saranno a sedere e numerati e per assistere all'evento è obbligatorio prenotarsi tramite il sito www.boxerticket.it da oggi, sabato 5 settembre.

Dall'archivio di Rockol - Quando la rockstar mostra il medio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.