John Lennon: il suo cinema preferito è minacciato dalla Lidl

E' stata lanciata una petizione per salvare l'Abbey di Liverpool.
John Lennon: il suo cinema preferito è minacciato dalla Lidl

L'Abbey Cinema di Liverpool frequentato abitualmente dagli ex Beatles John Lennon e George Harrison durante la loro gioventù, negli anni Sessanta, corre il rischio di essere riconvertito in un supermercato della catena Lidl.

Lennon gli rese omaggio in una prima bozza del classico dei Beatles "In My Life", incluso nell'album “Rubber Soul” pubblicato nel 1965. Nella stesura originale della canzone scrisse “In the circle of the Abbey, I have seen some happy hours”, convertita poi in “places I’ll remember all my life” nella versione finale.

Caricamento video in corso Link

E' dal 1979 che il cinema non è più in funzione. Lidl ha dichiarato che sta "considerando tutte le varie opzioni per quel luogo che riguardano un potenziale nuovo edificio di design di alta qualità" e che però la loro preferenza sia "erigere negozi di alimentari" aggiungendo che hanno conservato la struttura originale.

I fan preoccupati per l'eredità storica del locale hanno presentato una domanda perché l'Abbey venga inserito nel patrimonio storico inglese. Una petizione lanciata per preservare l'Abbey ha raccolto oltre 2500 firme ed è stato creato l'account Twitter 'Save the Abbey' a supporto di questa causa.

Robert Zatz della Wavertree Society (secondo il Guardian) ha dichiarato: “Vogliamo dare il benvenuto a Lidl ma vogliamo cercare di preservare qualcosa di un edificio che ha molta importanza per la popolazione locale. Non credo che Lidl si renda conto della portata dei sentimenti nella comunità."

Dall'archivio di Rockol - Le frasi memorabili di John Lennon
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.