Rockol Awards 2021 - Vota!

Germania, si è tenuto il concerto per studiare la ripresa dei live

Ieri sera, 23 agosto, si è tenuto l’evento del progetto ‘Restart-19’, il cui obiettivo è di valutare i rischi legati alla pandemia da Coronavirus dei grandi eventi.
Germania, si è tenuto il concerto per studiare la ripresa dei live

Ieri - 22 agosto - alla Quarterback Immobilien Arena di Lipsia, in Germania, si è tenuto il concerto organizzato dalle autorità della Sassonia, in collaborazione con la facoltà di medicina dell'università di Halle, per indagare le condizioni in cui i grandi eventi al chiuso possono tenersi nonostante la pandemia da Coronavirus. Secondo quanto riportato dalla BBC, l’evento, parte del progetto denominato “Restart-19”, ha contato della partecipazione di circa 1.500 volontari di età compresa tra i 18 e i 50 anni e che - sottoposti a un test prima di prendere parte al progetto - sono risultati negativi al Covid-19 . I partecipanti sono stati solo poco più di un terzo del numero di persone previste: le autorità tedesche, infatti, erano alla ricerca di 4200 volontari. Nonostante questo, il responsabile del progetto si è detto “molto soddisfatto” di come si è svolto l’evento e Stefan Moritz - medico alla guida del reparto malattie infettive dell'ospedale universitario di Halle, al Guardian - ha dichiarato: “La raccolta dati sta andando molto bene, abbiamo dati di buona qualità, l’umore è alto e siamo soddisfatti dell’osservanza delle norme nell'indossare mascherine e nell'uso di disinfettanti”. 

    Ieri - 22 agosto - alla Quarterback Immobilien Arena di Lipsia, in Germania, si è tenuto il concerto organizzato dalle autorità della Sassonia, in collaborazione con la facoltà di medicina dell'università di Halle, per indagare le condizioni in cui i grandi eventi al chiuso possono tenersi nonostante la pandemia da Coronavirus. Secondo quanto riportato dalla BBC, l’evento, parte del progetto denominato “Restart-19”, ha contato della partecipazione di circa 1.500 volontari di età compresa tra i 18 e i 50 anni e che - sottoposti a un test prima di prendere parte al progetto - sono risultati negativi al Covid-19 . I partecipanti sono stati solo poco più di un terzo del numero di persone previste: le autorità tedesche, infatti, erano alla ricerca di 4200 volontari. Nonostante questo, il responsabile del progetto si è detto “molto soddisfatto” di come si è svolto l’evento e Stefan Moritz - medico alla guida del reparto malattie infettive dell'ospedale universitario di Halle, al Guardian - ha dichiarato: “La raccolta dati sta andando molto bene, abbiamo dati di buona qualità, l’umore è alto e siamo soddisfatti dell’osservanza delle norme nell'indossare mascherine e nell'uso di disinfettanti”. 

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.