Facebook: nel 77% dei video c'è musica

Un'analisi della start-up Pex dimostra come i contenuti musicali siano i preferiti dall'utenza della piattaforma social guidata da Mark Zuckerberg
Facebook: nel 77% dei video c'è musica

Solo il 2% dei 1,29 miliardi di video caricati su Facebook genera l'86% delle visualizzazioni totali, ma nel 49% del totale delle clip presenti sul più "maturo" tra i social network sono presenti almeno 10 secondi di musica. E quelle alla quali siano stati associati contenuti musicali hanno "assorbito" il 77% del totale delle visualizzazioni: a rivelarlo è una ricerca della startup Pex. L'indagine non fa altro che confermare come l'interesse di associazioni di categoria e società di collecting per le piattaforme di social network sia giustificato, per monetizzare la distribuzione di opere coperte da diritto d'autore in contesti UGC, e quanto siano razionali le grandi manovre che stanno vedendo colossi del Web come TikTok rincorrere gli accordi di licenza con le più rappresentative realtà major e indie a livello internazionale.

L'interesse per il binomio tra musica e social è testimoniato da un'altra operazione condotta senza troppo clamore nel corso di quest'estate: Warner Music Group ha acquisito IMGN Media, società specializzata nella produzione di contenuti per i social network seguita da oltre 20 milioni di follower solo sulle piattaforme TikTok e Instagram. Secondo osservatori internazionali il gruppo guidato da Stephen Cooper mirerebbe, più che a consolidare la presenza dei propri artisti sui social, a ottenere informazioni più approfondite sulla cultura giovanile da sfruttare per la promozione - online e non - delle proprie produzioni.
 

Music Biz Cafe, parla Andrea Rosi (Sony Music Italy)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.