Paolo Conte: "Prima di andare in scena si patisce sempre un po’"

Il cantautore astigiano si racconta in un'intervista. Alla Mostra del Cinema di Venezia verrà presentato un film sulla sua vita: "Via con me".

Paolo Conte: "Prima di andare in scena si patisce sempre un po’"

In una lunga intervista per "7", il settimanale del Corriere della Sera, Paolo Conte ripecorre la sua carriera, fra musica, amori e radici. Enigmatico, ironico, aristocratico, libero. Una chiacchierata in vista di settembre quando al cinema arriverà "Via con me", un film documentario sulla sua carriera. Lo ha diretto Giorgio Verdelli, regista e documentarista già dietro la cinepresa per "Il tempo resterà" (il documentario su Pino Daniele del 2017) e visto recentemente al fianco di Vasco Rossi per lo speciale di Rai1 dedicato a Modena Park.

Quando sento disquisire di “canzone popolare” provo un po’ di confusione: pop, per gli americani, mi sembra che stia per “canzone di successo”, per me significa qualcosa di più simile a “popolano” nel senso che appartiene al popolo non per l’acquisita notorietà, ma per un’essenza più intimamente “indigena”. In Elisir mi sono spinto per questo ad usare la parola “plebea”.

Nell'intervista passa da temi musicali ad argomenti pop, come le sue serie tv preferite.

Vedevo Perry Mason e, dopo, Nero Wolfe. Perry Mason risolveva gialli giudiziari a beneficio del proprio cliente innocente. E (pragmatismo americano?), smascherava il colpevole, facendolo comparire addirittura in aula. Trovo, a questo proposito, che il nostro Gianrico Carofiglio sia andato oltre: il suo avvocato Guerrieri riesce a far assolvere il suo cliente innocente, e basta lì. È una lezione di giustizia più alta di quella americana

Il film di Verdelli comincia con Conte che fuma l’ultima sigaretta prima di un concerto. Salire sul palco ha qualcosa del salire sul patibolo? Il grande artista risponde così:

Facciamo del doppio senso: è un’esecuzione musicale

Il film sul cantautore astigiano, che sarà presentato come evento speciale alla 77esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, al via il 2 settembre, arriverà nei cinema italiani per tre giorni, il 28, 29 e 30 settembre, distribuito da Nexo Digital (l'elenco delle sale che lo proietteranno sarà disponibile a breve sul sito ufficiale del distributore, a questo link). Prodotto da Sudovest Produzioni, Indigo Film in collaborazione con Rai Cinema, "Via con me" è un ritratto del cantautore, realizzato grazie ai contributi di personaggi come Roberto Benigni, Vinicio Capossela, Caterina Caselli, Francesco De Gregori, Stefano Bollani, Renzo Arbore, Cristiano Godano, Jovanotti e Peppe Servillo. La voce narrante è invece di Luca Zingaretti. Alla base del progetto c'è una lunga intervista di Verdelli a Paolo Conte, che racconta alcuni aneddoti legati alla sua carriera e alle sue canzoni.

Dall'archivio di Rockol - Paolo Conte - Un gelato al limon
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
12 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.