Vasco Rossi: ‘I miei primi brani facevano schifo’

Il rocker di Zocca ci racconta qualcosa sui suoi primi anni alle prese con la composizione: "Avevo sempre la chitarra in mano, suonavo in continuazione, da solo e con gli amici. Canzoni di Lucio Battisti, soprattutto".

Vasco Rossi: ‘I miei primi brani facevano schifo’

Aneddoti dal passato punteggiano i social di Vasco Rossi, che oggi ha ricordato sulla sua pagina Instagram gli anni in cui imparava a suonare la chitarra e, soprattutto, a comporre musica, sottoponendo ai compagni, per la maggior parte in fuga, le proprie creazioni. “Poi sono migliorato un po', credo”, conclude ironicamente il rocker di Zocca dopo aver candidamente fatto notare che “i primi brani facevano schifo”. Scrive la voce di “Sally”:

Avevo sempre la chitarra in mano, suonavo in continuazione, da solo e con gli amici. Canzoni di Lucio Battisti, soprattutto. Ogni tanto li costringevo ad ascoltare qualche mia nuova composizione.. che non essendo un granché non suscitava molto entusiasmo così era nata la battuta “Scappa, scappa che arriva Vasco con la chitarra". Sapevano che li avrei costretti ad ascoltare i miei esperimenti.

Il Blasco si dilunga poi in una riflessione sul processo dietro alla nascita di una canzone, un iter che il musicista paragona alla pittura:

Scrivere canzoni è sempre stato, per me, come dipingere dei quadri: prima di diventare bravo, era necessario imparare a dominare il pennello, a dosare i colori, a perfezionare i tratti. I primi brani facevano schifo, erano, appunto, esperimenti. Ovvio che i miei amici volessero scappare. Poi sono migliorato un po', credo.

Un paio di giorni fa il cantautore emiliano ha annunciato che per festeggiare i 40 anni di “Colpa d’Alfredo” il disco tornerà sul mercato in versione cofanetto: uscirà il 27 novembre, dopo essere stato originariamente pubblicato nell’aprile del 1980, e conterrà il CD, l’LP da 180 grammi dell’album, la musicassetta e il 45 giri di “Non l’hai mica capito/Asilo Republic”.

Attingendo sempre ai ricordi del passato il mese scorso Vasco, nei giorni in cui è venuto a mancare l’amico e primo manager dell’artista Filiberto Degani, si è soffermato a raccontare i suoi anni da DJ allo Snoopy di Modena. Ne avevamo scritto qui.

Dall'archivio di Rockol - Le sei volte a San Siro
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
13 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.