Queen: Brian May e una ‘versione Covid’ di ‘Bohemian Rhapsody’. Video

Il chitarrista dei Queen si unisce ‘virtualmente’ ad altri virtuosi delle sei corde per suonare il celebre brano della band un tempo guidata da Freddie Mercury.
Queen: Brian May e una ‘versione Covid’ di ‘Bohemian Rhapsody’. Video

Il chitarrista dei Queen Brian May si è unito “virtualmente” ad altri virtuosi delle sei corde per suonare “Bohemian Rhapsody”, il celebre brano della band un tempo guidata da Freddie Mercury. La versione strumentale della canzone realizzata rispettando le regole del distanziamento sociale, con i musicisti in collegamento da diversi luoghi, ha visto coinvolti - oltre che a May - Steve Vai, Yngwie Malmsteen, Zakk Wylde, Nuno Bettencourt degli Extreme e Tosin Abasi degli Animals as Leaders. La performance di “Bohemian Rhapsody” è stata proposta durante uno speciale dello show di Bettencourt, “At Home And Social With Nuno Bettencourt & Friends”, trasmesso dall’emittente AXS TV. Durante l’esecuzione del brano Brian May, come si vede nel video riportato di seguito, si è unito agli altri chitarristi al minuto 2 e ha suonato l’assolo centrale della canzone, scritta dal compianto Freddie Mercury e originariamente pubblicata nell’album dei Queen del 1975, “A Night at the Opera”.

Caricamento video in corso Link

Come sottolineato da Consequence of Sound, non è chiaro quando sia stato registrato il contributo del chitarrista dei Queen, che la scorsa primavera è stato ricoverato in ospedale a causa di un infortunio avvenuto mentre faceva giardinaggio e che a maggio ha rivelato di aver avuto un piccolo infarto.

Caricamento video in corso Link
Dall'archivio di Rockol - La storia di "A Night at the Opera" dei Queen
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.