Tupac Shakur e l'amica di penna inglese che gli regalò un CD degli Oasis

Il suo nome è Nina Bhadreshwar e all'epoca dell'amicizia con il rapper newyorkese lavorava al Barnsley Chronicle.

Tupac Shakur e l'amica di penna inglese che gli regalò un CD degli Oasis

Tupac Shakur, il rapper ucciso a Las Vegas nel 1996 all'età di 25 anni, aveva una amica di penna dall'altra parte dell'oceano, in Inghilterra, la giornalista Nina Bhadreshwar, che ha spiegato in una intervista rilasciata al quotidiano inglese Guardian, come nacque la relazione con il musicista di New York.

Durante un suo viaggio a New York il rapper Treach, del combo hip hop Naughty by Nature, le consigliò di intervistare un tale Tupac: “Mi consigliò di dare un'occhiata a un tipo chiamato Tupac. Allora ero più entusiasta, ma la prima volta che ascoltai il suo album "Strictly 4 My N.I.G.G.A.Z...", mi venne la pelle d'oca. Conosceva il dolore al mio stesso modo. Ho contattato la sua agente per un'intervista e lei mi disse di inviare copie della mia rivista. Tornata a Barnsley qualche mese dopo quando il telefono squillò e chiesi chi fosse, la voce disse, 'È Tupac. Mi hai mandato una copia della tua rivista.' Mi chiese di continuare a inviargliela e abbiamo iniziato a scriverci via lettera.”

Leggi qui una lettera di Tupac a Nina.

Erano molti gli argomenti su cui avevano modo di confrontarsi, i due erano appassionati di questioni sociali e, in particolare, avevano una certa sensibilità verso le brutalità della polizia. La Bhadreshwar ha detto che ha condiviso con lui brani tratti dai libri che leggeva, incluso 'Il principe' di Machiavelli, che ispirò il moniker di 2Pac Makaveli usato nel suo album del 1996, "The Don Killuminati: The 7 Day Theory”.

Lei ha detto anche che ogni settimana inviava un pacco a 2Pac, in uno di questi inserì una copia del CD dell'album degli Oasis del 1995 "(What's The Story) Morning Glory?", perché era una fan della band. I due si incontrarono di persona nell'ottobre del 1995, nel parcheggio del tribunale in centro a Los Angeles. "Mi sollevò dall'asfalto e mi ha dato l'abbraccio più stretto che abbia mai ricevuto. Ho sentito tantissimo amore irradiarsi da lui".

La Bhadreshwar ha tenuto a dire che 2Pac non gli parlò mai della sua faida con Notorious B.I.G. Sulla sua morte ha detto: "Ero devastata. Mi ci è voluto molto tempo per superarla. Non ho mai avuto quel tipo di amicizia, o livello di fiducia, con nessun altro".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.