Lars Ulrich: "Suonare cover fa parte del DNA dei Metallica"

Il batterista spiega in una intervista perché la band californiana propone spesso canzoni di altri gruppi.

Lars Ulrich: "Suonare cover fa parte del DNA dei Metallica"

Il batterista dei Metallica Lars Ulrich è stato ospite del programma radiofonico di SiriusXM 'Trunk Nation With Eddie Trunk' , e ha parlato della inclinazione della band californiana a proporre cover di brani altri musicisti.

Ecco cosa ha detto il musicista danese: "Dovete ricordare che, a tutti gli effetti, i Metallica hanno iniziato come cover band. Quando ci siamo formati, nella California del Sud, nel febbraio o nel marzo del '82, c'erano due tipi di percorsi. Uno era che in pratica eri un po' come una cover band e dovevi suonare nei bar – cose come "Smoke On The Water" o "Ain't Talkin' 'Bout Love" o "Rock And Roll All Nite" oppure "Black Dog". L'altra cosa era che avresti suonato tutto, all'epoca erano chiamati 'originals', suonavi i tuoi pezzi. Noi non eravamo molto interessati a suonare una serata Led Zeppelin, e non avevamo canzoni che fossero 'originals', ma allo stesso tempo avevamo fegato ed eravamo pieni di piscio e di aceto ed eravamo pronti a partire e vogliosi di uscire per suonare, interagire e sudare. Quindi, abbiamo escogitato un sistema che era una combinazione delle due cose, avremmo suonato un sacco di cover, ma erano tutte canzoni che praticamente nessuno conosceva. Quindi non dicevamo, 'Ora suoneremo un'ora e sono tutti i nostri brani', e non suonavamo per un'ora brani dei Led Zeppelin, suonavamo canzoni dei Diamond Head, dei Blitzkrieg e dei Savage, tutte queste cover. Poi raggiungemmo un'ora di materiale e suonammo in tutta la California del sud ed è stato molto divertente. Così suonavamo quattro o cinque canzoni dei Diamond Head e tutto questo, in un certo senso, ci ha permesso di uscire, ci ha fatto suonare e di fare concerti. E poi, in studio, scrivevamo e lavoravamo sul nostro nuovo materiale e, ovviamente, gradualmente, il nostro materiale ha sostituito le cover. Ma tutte quelle canzoni, che si tratti di "Am I Evil's of the world" o "Helpless" o "Let It Loose" o di canzoni come "Blitzkrieg", ovviamente, quelle canzoni sono rimaste una parte abbastanza grande di ciò che siamo."

E ha continuato: “Come fan della musica, parleremo sempre delle nostre influenze, delle nostre ispirazioni. E posso guardarti negli occhi, e 40 anni dopo, siamo ancora grandi fan della musica con cui siamo cresciuti, che ci ha plasmato e la musica che ci entusiasma oggi, 40 anni dopo. Quindi siamo ancora incredibilmente grandi fan della musica, e direi anche oltre, fan del cinema e dell'arte e di tutto il resto. Quando ascolto una canzone che mi entusiasma per davvero, spesso voglio suonarla. Quindi, ovviamente, rendere omaggio ai Mercyful Fate del mondo o a persone come Nick Cave o ai Discharge o ai Blue Öyster Cult e a tutte queste band che hanno avuto un così grande impatto nel dare forma a ciò che siamo diventati nel corso degli anni è una nostra grande gioia. E, a dire il vero, l'ho già detto prima, a volte suonando musica di altri, come ad esempio quando suoniamo in acustico - abbiamo fatto il concerto di beneficenza patrocinato da Neil Young due, tre o quattro volte; abbiamo suonato le nostre canzoni l'anno scorso - suoniamo molte cover e amiamo reinterpretare le canzoni di altri in acustico. C'è così tanto materiale fantastico che adoriamo semplicemente suonare e avere un'occasione per accendere i nostri fan con le cose che hanno avuto un impatto significativo su di noi nel corso degli anni. E poi, naturalmente, far ascoltare alla gente alcune band che forse non avrebbero mai conosciuto, come abbiamo detto, i Mercyful Fate o i Diamond Head o persino le piccole band della New Wave Of British Heavy Metal. Quindi è una vittoria per tutti.”

Ulrich chiude il suo discorso dicendo: "Suonare cover e canzoni di altri sarà sempre una parte significativa del DNA dei Metallica. E chissà cosa ci aspetta, ma noi parliamo sempre di quello che possiamo fare con la musica degli altri, quindi mi aspetto che sia una parte significativa di ciò che continueremo ad essere".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.