TikTok, disinnescata la battaglia legale con gli editori: c'è l'accordo con la NMPA

La piattaforma social cinese sigla un contratto di licenza pluriennale con l'americana National Music Publishers’ Association

TikTok, disinnescata la battaglia legale con gli editori: c'è l'accordo con la NMPA

Il social network cinese controllato dal colosso cinese Bytedance ha firmato un accordo di licenza pluriennale con la NMPA, la National Music Publishers’ Association, l'associazione di categoria degli editori musicali americani. L'intesa si compone di due sezioni, entrambe importanti per delineare i futuri rapporti tra una delle piattaforme più rilevanti sul panorama digitale globale: nella prima si fa cenno alle "opere usate in passato dagli account di TikTok", in riferimento - quasi sicuramente - a una sorta di indennizzo versato dalla società a titolo di compensazione per i brani utilizzati in passato, mentre nella seconda - che indica una "partnership futura" - si offrirà agli associati di NMPA la possibilità di sottoscrivere gli accordi di licenza retroattivamente al primo maggio 2020.

"Siamo lieti di aver trovato una soluzione con TikTok a beneficio degli autori e degli editori, offrendo loro un importante compenso per il proprio lavoro", ha fatto sapere in una nota David Israelite, ad di NMPA, in passato tra i più strenui oppositori alla condotta disinvolta, in tema di licenze, del social network: "La musica è una componente importante di TikTok, che unisce canzoni a creatività, diffondendo nuova musica e dando nuova vita ai brani classici. Questo accordo rispetta il lavoro dei creator, e offrendo loro un modo per essere pagati per i loro contributi essenziali alla piattaforma".

La stessa soddisfazione è stata espressa da Ole Obermann, Global Head of Music di TikTok: "TikTok è orgoglioso di collaborare con editori musicali e cantautori, favorendo la scoperta di artisti e canzoni supportando al contempo le opportunità di monetizzazione. Non vediamo l'ora di continuare a lavorare con gli autori per aiutarli a utilizzare TikTok come un canale potente e innovativo per raggiungere un pubblico globale attraverso un formato unico di creazione e coinvolgimento".

L'accordo tra TikTok e NMPA rappresenta un passaggio cardine non solo tra la società cinese e il mondo delle collecting, il cui rapporto - come già sottolineato a Rockol dal fondatore e ad di Soundreef Davide D'Atri - era minato da lacune legislative e commerciali profonde, ma anche tra le big tech cinesi e il mercato occidentale: in questo senso, la notizia di oggi segue di pochi giorni quella che ha visto TikTok siglare un accordo analogo a quello stipulato con NMPA con Believe Digital, società francese operativa in oltre 40 mercati mondiali e fortemente focalizzata sulla distribuzione digitale (nonchè proprietaria di Tunecore).

Music Biz Cafe, parla Francesca Trainini (PMI, Impala)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.