"Pleased to meet you": incontri con le star. Carlos Santana

Faccia a faccia con i grandi del pop e del rock: i ricordi di Massimo Cotto
"Pleased to meet you": incontri con le star. Carlos Santana

H visto camerini di tutti i tipi, ma solo in quello di Carlos Santana ho visto una grande foto della Sindone. Era il 1999, subito dopo l’uscita di "Supernatural", l’album con cui Santana è tornato in vetta alle classifiche a ventotto anni dall’ultima
volta. Meravigliosi scherzi del destino.
Santana era raggiante e vagamente spiritato. Raccontò a noi giornalisti che il merito della sua rinascita era dell’angelo Metatron, che gli era apparso in sogno per stimolarlo e assicurargli che l’avrebbe aiutato a ritrovare le frequenze delle radio e del pubblico giovane.
Mentre io e i miei colleghi ci guardavamo per capire se l’ex hippie ribelle di Woodstock ci stesse prendendo in giro, Santana aggiunse un’altra rivelazione: “Qualche mese fa mi trovavo a Autlán de Navarro, un paesino messicano vicino a Tijuana, il luogo dove sono nato senza luce e acqua e dove non ritornavo dal 1955. Ho vagabondato per il paese e poi sono entrato in chiesa. Mi sono inginocchiato, ho
cominciato a pregare e a piangere. Ringraziavo la Madonna di Guadalupe, patrona del Messico, per i doni che mi ha concesso, quando ho sentito chiaramente la sua voce che diceva: ‘Rilassati e respira. Sono fiera di te’. In quel momento mi sono trasformato in un uccello e sono volato verso la statua”.
Sorrisi di circostanza. Poi, il terzo affondo: “Sono sicuro che la mia musica produca cambiamenti nella struttura molecolare degli ascoltatori, rendendoli persone migliori. Le mie canzoni possono alterare il DNA”.
Usciti da quell’incontro, nessuno avrà il coraggio di parlare.

(Leggi le puntate precedenti: Nick Cave, Shakira, Rita Marley, Fabrizio De André, Vinicio Capossela, Robert Plant, Nico, Pupo, James Brown, Yoko Ono, Steven Tyler, Slash, Loredana Berté, Mia Martini, Roger Daltrey)

Il testo qui sopra è tratto, per gentile concessione dell'editore e dell'autore, da "Pleased to meet you - Spigolature pop", il libro di Massimo Cotto pubblicato da VoloLibero, che presenta "duecento artisti ritratti con un flash, con uno scatto rubato".

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/JM-3yFh_TATWlPoOOB19KdA-uRY=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/pleased-to-meet-you.jpg

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.