Slipknot, Corey Taylor è entusiasta del suo album solista: ‘Una delle cose migliori che abbia mai scritto’

Dentro ci sono diversi ascolti del frontman di Slipknot e Stone Sour, da Johnny Cash agli Alice In Chains.
Slipknot, Corey Taylor è entusiasta del suo album solista: ‘Una delle cose migliori che abbia mai scritto’

Il frontman degli Slipknot Corey Taylor si è preso del tempo per dedicarsi al suo debutto solista, un album nel quale il cantante statunitense ha dato libero sfogo alle ambizioni che tra le fila degli Slipknot non erano riuscite, lascia intendere l’artista, a trovare spazio. “È tutto quello che volevo che fosse”, ha raccontato il leader di Slipknot e Stone Sour nel nuovo podcast di Knotfest.com, sottolineando che si tratta di “probabilmente una delle cose migliori che abbia mai scritto”. Qualcosa in cui Taylor ha fatto confluire i suoi ascolti, da Johnny Cash agli Alice In Chains. “Ci sono un po’ di Slade, c’è un po’ di Johnny Cash, ci sono un po’ di Alice In Chains”, racconta Corey Taylor. E se la data d’uscita dell’album ancora non è stata definita, il cantante dell’Iowa ha già grossomodo stabilito quanti saranno i brani del disco: “Tredici. Ne abbiamo tredici originali. Abbiamo registrato sette cover e poi abbiamo fatto sei versione acustiche dei pezzi originali che abbiamo messo insieme. O forse cinque. Non riesco a tenerlo a mente. Forse sono sei cover e sei versioni acustiche. Non mi ricordo”.

Ma cosa rende Taylor così soddisfatto del lavoro confluito nell’esordio in solitaria? “Grandi ritornelli, rock divertente, semplicemente giganteschi assolo, giganteschi assolo. È incredibile”, ha motivato il musicista, entrando poi nel dettaglio: “Io in realtà due anni fa ho iniziato a imparare da solo il piano così da poter registrare questa canzone per mia moglie ed ero in grado di suonarla e registrarla”. In una precedente intervista del mese scorso Taylor aveva invece raccontato che uno dei brani del disco risale a moltissimo tempo fa, addirittura ai tempi del liceo, “una di quelle cose per cui ci vogliono anni di lavoro e perfezionamento”.

Con gli Slipknot Taylor ha pubblicato lo scorso anno “We Are Not Your Kind”, sesto album del gruppo. La formazione è riuscita a portare a termine solo una parte del tour a supporto del disco: in parte per il percorso di riabilitazione del frontman dei Metallica – le due band avrebbero dovuto andare in tour insieme – e in parte per l’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 le date in Australia e Nuova Zelanda e quelle, dal mese di maggio in poi, nel Nord e Centro America non hanno potuto andare in scena.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.