Kirk Hammett: ‘Quando mi telefonarono per unirmi ai Metallica ero seduto sul cesso’

Il chitarrista dei Four Horsemen ricorda il momento in cui gli hanno comunicato che avrebbe fatto parte della band capitanata da James Hetfield.
Kirk Hammett: ‘Quando mi telefonarono per unirmi ai Metallica ero seduto sul cesso’

Kirk Hammett, già membro fondatore degli Exodus - band formatasi nel 1979 -, si è unito ai Metallica nel 1983, per prendere parte alle registrazioni dell’album di debutto dei Four Horsemen, “Kill 'Em All”, dopo l’allontanamento di Dave Mustaine dal gruppo capitanato da James Hetfield. In un’intervista del 2014 rilasciata a Metal Hammer, precedentemente mai pubblicata, Hammett ha raccontato il momento in cui gli è stato comunicato che sarebbe entrato a far parte dei Metallica. 

Il chitarrista dei Four Horsemen ha raccontato:

“Era l’1 aprile, il giorno del pesce d’aprile, ed ero seduto sul cesso. Ho ricevuto la chiamata da Mark Whittaker [tecnico del suono dei Metallica], e dopo ho riattaccato. Pensavo tipo: ‘Non posso credere di aver appena ricevuto questa telefonata. Era uno scherzo per il pesce d’aprile?’ Un paio di giorni dopo ho ricevuto questo nastro da loro, ma avevo già il demo e conoscevo già due terzi delle canzoni contenute in esso”.

Unendosi ai Metallica, Kirk Hammett si vide costretto ad abbandonare gli Exodus. Ripensando alla reazione che ebbero i componenti del gruppo da lui co-fondato quando era adolescente, il chitarrista dei Four Horsemen ha narrato:

“Lo dissi ai ragazzi degli Exodus e loro si incazzarono. Erano incazzati. Ricordo che Paul Baloff era così arrabbiato che mi versò una birra in testa. Lui disse: ‘Non posso credere che stai facendo questo, Kirk.’ Poi mi rovesciò la sua birra sulla testa. Ho solo risposto: ‘Sì, sì, lo so…’”.

A margine di un'altra intervista per Metal Hammer, il chitarrista californiano ha svelato che la canzone “Trapped under ice” presenta un riff che Hammett ha originariamente scritto per un pezzo degli Exodus, “Impaler” - incluso nell’album live “Another lesson in violence” del 1997 e successivamente incluso in “Tempo of the damned” del 2014. L’addetto alle sei corde ha, inoltre, spiegato di non aver alcun rimorso nell’aver riutilizzato riff, nati per i pezzi del suo precedente gruppo, ma di “essersi sentito in colpa” per aver lasciato gli Exodus.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.