Rufus Wainwright racconta il nuovo album: “La parte migliore della mia carriera inizia ora”

L'artista canadese-americano racconta “Unfollow The Rules” e suona per Rockol “Only The People That Love”.
Rufus Wainwright racconta il nuovo album: “La parte migliore della mia carriera inizia ora”

Con “Unfollow The Rules”, il suo nuovo album in uscita domani, il cantautore Rufus Wainwright torna alla forma-canzone, ma lo fa seguendo la struttura di un’opera, genere che per diverso tempo è stato al centro della sua vita: i dodici nuovi pezzi sono inseriti in tre atti. Il cantautore affronta la maturità artistica con una rinnovata passione e una nuova forma di consapevolezza, che traspare in tutto l’album. “Mi sento come quegli artisti che nel secondo atto della carriera hanno prodotto i loro lavori migliori: Leonard Cohen ha realizzato ‘The Future’, Sinatra è diventato davvero Sinatra a 40 anni, Paul Simon ha pubblicato ‘Graceland’ – spiega l’artista - la musica non è solo questione di giro vita. Molti cantautori migliorano con gli anni. E io sono felice di essere vivo. In questo periodo buio della storia suono tantissimo il piano, mi perdo dentro la musica per ore (si è esibito in lunghe e toccanti dirette in vestaglia per tutto il lockdown, ndr). Lottiamo ogni giorno per tenere tutto sotto controllo. Non è facile».

Prodotto da Mitchell Froom in una serie di studi leggendari di Los Angeles, tra cui Sound City Studios, United Recording e EastWest Studios, l’album chiude il primo ciclo di un percorso e, allo stesso tempo, apre un nuovo capitolo. Ispirati dal Medioevo, dalla vita coniugale, dalla paternità, dagli amici, dalla perdita, da Londra e da Laurel Canyon, brani come “Only The People That Love”, di cui Wainwright ha regalato una preziosa interpretazione a Rockol, e la vivace “Hatred” mostrano il cantautore pronto ad affrontare nuove sfide e costretto a confrontarsi con il passato che lo ha portato a diventare il musicista e padre di famiglia che è adesso. “Scrivo sempre canzoni, quindi ho molto materiale a disposizione – svela – il titolo al progetto lo ha trovato mia figlia. Si adatta perfettamente alla collezione di canzoni all'interno dell'album. Ho 46 anni e sono in buona salute con una grande famiglia e una bella carriera. Mi sento più maturo, soddisfatto della vita. Questo album mostra il mio livello di fiducia in quello che sono, guarda a chi sono stato, ma soprattutto, spero, a quello che sarò”.

Il disco è stato anticipato dal primo singolo “Trouble in Paradise”, pubblicato lo scorso mese di ottobre, a cui ha fatto seguito “Damsel in Distress” alla fine di febbraio. “Trouble in Paradise" è stato scritto per un musical che non è mai stato prodotto. Parla di un personaggio vagamente basato sulla storia di Anna Wintour, una delle più grandi esperte di moda – dice il cantautore - la canzone parla di quel mondo, ma potrebbe anche essere interpretata diversamente. Ha diverse chiavi di lettura. L’album ha davvero tanti volti: in “Hatred”, per esempio, ci sono alcuni collegamenti con l'attuale situazione politica. L'ho scritta in un momento molto drammatico della mia vita in cui avevo bisogno di tutte le forze disponibili per combattere e riprendermi. Il 2020 si prefigura come un altro anno cruciale, anche in termini di elezioni, i prossimi mesi saranno molto intensi. “Damsel in Distress”, infine, è un omaggio alla cantautrice canadese Joni Mitchell, ma la canzone non parla propriamente di lei, ma la musica è un omaggio alla sua sincerità. Volevo che il brano suonasse caldo, invitante, il suo modo di cantare ha avuto una grande influenza musicale su di me”. L’opera, basti pensare a “Prima Donna, ha fatto parte del cammino di Wainwright: un mondo di energie presenti in Unfollow The Rules” in cui si torna, però, alla forma-canzone. “Potermi dedicare all’opera è stata esperienza importante – conclude - sia dal punto di vista artistico che umano, è un genere che da sempre esercita un’enorme influenza su di me e sulla mia immaginazione musicale. Ma io sono un cantautore, mi sento così. Sono semplicemente tornato a casa”.

suona per Rockol “Only The People That Love”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.