Ennio Morricone, le memorie del Maestro: 'Quando la Pausini mi premiò con un microfono finto'

'Mi chiamò per riarrangiare 'La solitudine': confesso che il lavoro mi fece soffrire, perché...'

Ennio Morricone, le memorie del Maestro: 'Quando la Pausini mi premiò con un microfono finto'

A due giorni dalla scomparsa del grande compositore Ennio Morricone, l'autore di alcune delle più belle colonne sonore che la storia del cinema ricordi, Il Giornale ha rispolverato due autobiografie-intervista dedicate al compianto artista capitolino, "Inseguendo quel suono: la mia musica, la mia vita", scritto con Alessandro De Rosa ed edito da Mondadori, e "Ennio un maestro", firmato insieme al regista Giuseppe Tornatore e pubblicato da Harper Collins.

Tra i tanti ricordi evocati da Morricone c'è la collaborazione con Laura Pausini: la superstar di Solarolo si rivolse al Maestro per dare una nuova veste a "La solitudine", il brano - la cui musica fu scritta da Angelo Valsiglio e Pietro Cremonesi e il cui testo fu firmato dallo stesso Cremonesi con Federico Cavalli, per gli arrangiamenti di Gianni Salvatori e la produzione di Angelo Valsiglio e Marco Marati - con il quale la cantante si segnalò al grande pubblico vincendo nella categoria "Novità" al Festival di Sanremo del 1993.

Caricamento video in corso Link

Morricone raccontò:

"(...) viene a casa mia Laura Pausini, con il marito, la bambina e il suo produttore. Mi chiede l'arrangiamento per 'La solitudine', il suo primo successo, raggiunto quando aveva vent' anni. Vuole riproporla, la canzone è bella e lei la canta molto bene. Il problema è che parliamo di un pezzo di vent' anni fa che ha avuto successo in quel contesto storico, quindi non potevo scegliere la normalità. Dovevo concepire un arrangiamento che usasse in modo aggressivo un tema semplice, non doveva restare passivo con melodia e armonia".

Caricamento video in corso Link

Morricone accettò l'incarico: la versione del brano con il suo arrangiamento sarebbe stata pubblicata all'interno della raccolta del 2013 "20 - The Greatest Hits". Il Maestro confessò di aver fatto non poca fatica a lavorare al brano:

"(...) confesso che mi ha fatto soffrire. Non dico che stessi per ammazzarmi, ma ho lavorato duramente perché con l'arrangiamento il pezzo conquistasse, vent' anni dopo, una svolta, un volto diverso. Davvero, mi è costato fatica, ma lei è stata molto contenta. Ne è rimasta colpita quando l'ha sentita per la prima volta, non s' aspettava tanta tensione, però l'ha accettata e le è piaciuta. Durante uno spettacolo ha anche voluto darmi un premio, un microfono finto".

Il "microfono finto" al quale fa riferimento Morricone è la statuetta per il "Premio per l'arrangiamento musicale" consegnato al Maestro dalla stessa Pausini in occasione dei Music Award svoltisi il 3 giugno del 2014 al Foro Italico, a Roma.
 

Dall'archivio di Rockol - dal vivo all'Arena di Verona
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.