Concerti annullati e voucher: approvato emendamento per il rimborso

Lo annunciano Stefano Fassina e Sergio Battelli dopo una riunione della V Commissione della Camera dei Deputati

Concerti annullati e voucher: approvato emendamento per il rimborso

Aggiornamento, 9 luglio: il testo del decreto Rilancio che contiene l'emendamento sui rimborsi per i concerti annullati ha ricevuto la fiducia da parte della Camera con 318 voti a favore, 231 contrari e 2 astenuti. Ora il documento dovrà essere discusso in Senato prima di essere convertito in legge. 

-

Nel corso di un incontro della V Commissione della Camera dei Deputati - quella dedicata a bilancio, tesoro e programmazione presieduta dal leghista Claudio Borghi - è stato approvato un emendamento al Decreto Bilancio che dispone "l'immediato rimborso cash" per i "concerti cancellati e non riprogrammati": a darne annuncio, attraverso il suo canale Twitter ufficiale, è Stefano Fassina di Leu, segretario della Commissione insieme a Giorgio Lovecchio del Movimento 5 Stelle.

A dare notizia dell'approvazione dell'emendamento è stato anche Sergio Battelli del M5S, sempre attraverso il suo canale Twitter ufficiale:

L'emendamento sarà ora discusso dal parlamento, che potrà apportare modifiche al testo presentato. La normativa elaborata dalla Commissione - la cui versione integrale è disponibile a questo indirizzo - recita:

"L’organizzatore di concerti di musica leggera provvede, comunque, al rimborso con restituzione della somma versata ai soggetti acquirenti alla scadenza del periodo di validità del voucher quando la prestazione dell’artista originariamente programmata venga annullata, senza rinvio ad altra data compresa nel medesimo periodo di validità del voucher. In caso di cancellazione definitiva del concerto, l’organizzatore provvede immediatamente al rimborso con restituzione della somma versata"

Questa formula di rimborso differisce sostanzialmente da quella ipotizzata dallo stesso Battelli nel suo emendamento al dl Rilancio, che prevedeva la conversione del voucher in rimborso a 24 mesi dall'emissione: questa proposta - definitiva "alla tedesca", perché adottata in Germania - era stata accolta con favore anche da Assomusica, l'associazione di categoria dei promoter musicali italiani.

Nel frattempo l'AGCM ha segnalato al governo le criticità individuate dall'ente diretto da Roberto Rustichelli nel sistema dei voucher: in una nota l'antitrust ha fatto sapere che "in un’ottica di contemperamento tra i diritti dei consumatori e l’esigenza di far fronte alla situazione di crisi di liquidità̀ in cui versano numerosi professionisti del settore" sarebbe opportuno che i voucher siano "accompagnati da garanzie e da strumenti volti a renderli più appetibili e affidabili".

Dall'archivio di Rockol - 1991, l'ultimo anno d'oro del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.