Quella canzone degli U2 dedicata a Ennio Morricone (e la volta che andò da Springsteen)

Quando in un'intervista il Maestro disse: "Sono andato a vedere Springsteen, qui a Roma e...".
Quella canzone degli U2 dedicata a Ennio Morricone (e la volta che andò da Springsteen)

"Ennio Morricone è stato senza dubbio il più grande musicista 'italiano nel mondo' della nostra epoca. Perché è riuscito a sfondare? Perché ha trovato l'equilibrio perfetto tra la musica classica e il pop senza mai rinunciare all'una per l'altra": lo ha scritto Morgan su Twitter ricordando il grande compositore e direttore d'orchestrascomparso questa notte a Roma all'età di 91 anni Come dargli torto? Non è un caso, d'altronde, che nel corso degli anni Morricone sia stato apprezzato e omaggiato più volte, in salsa pop-rock.

C'è chi, come i Metallica, i Ramones e i Mars Volta, ha spesso utilizzato i brani composti dal Maestro per certi film che hanno fatto la storia del cinema ("Il buono, il brutto, il cattivo", "Per un pugno di dollari") come introduzione dei propri concerti. C'è chi, come i Muse o Springsteen, lo ha omaggiato eseguendo in concerto qualche sua composizione (il gruppo di Matt Bellamy fa precedere a "Knights of Cydonia" il motivo di "Man with harmonica", dalla colonna sonora di "C'era una volta il West"; la stessa colonna sonora è citata dal Boss nell'introduzione di "Badlands"). E poi c'è chi a Ennio Morricone è arrivato a dedicare addirittura delle canzoni. Come gli U2, che si ispirarono al Maestro per "Magnificent", contenuta nell'album "No line on the horizon" del 2009: fu il chitarrista della band irlandese, The Edge, grande ammiratore di Morricone, a rendere esplicito l'omaggio.

"Forse amano i miei pezzi perché, pur essendo complessi, armonicamente sono semplici, si potrebbero fare anche con la chitarra. Sono andato a vedere Springsteen, qui a Roma. Ha talento, suona bene l'armonica", ebbe a dire Morricone in un'intervista concessa a Il Messaggero in occasione dei suoi 90 anni, parlando della stima nutrita nei suoi confronti da parte delle star del rock e del pop. Altre curiosità: Serge Pizzorno dei Kasabian - che, come noto, ha origini italiane: suo nonno era di Genova - ha chiamato suo figlio Ennio in onore del compositore (l'altro figlio del musicista si chiama Lucio Leone, omaggio a Sergio, altro gigante del cinema italiano); nel 1987 Morricone - che
aveva esordito come arrangiatore della RCA per certe star del pop italiano degli Anni '60, da Rita Pavone a Gianni Morandi - collaborò con i Pet Shop Boys al brano "It couldn't happen here", incluso nel loro album "Actually".

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.