Beatles: sono "nati" 63 anni fa. Tutta la storia (1)

Il primo incontro fra John Lennon e Paul McCartney - dal quale cominciò l'avventura dei Fab Four
Beatles: sono "nati" 63 anni fa. Tutta la storia (1)

Per i beatlesiani di stretta osservanza, sabato 6 luglio 1957 è Natale: è quella la data in cui John Lennon e Paul McCartney si sono incontrati "ufficialmente" (anche se già si erano incrociati in precedenza). Accadde in Church Road, una via del quartiere di Woolton, a Liverpool. La data precisa è stata fissata dalle ricerche di Mark Lewisohn: la biografia “autorizzata” di Hunter Davies uscita nel 1968 indicava erroneamente il 15 giugno 1956, e Davies ne fece pubblica ammenda nella sua biografia dei Quarrymen, uscita nel 2001.
Sabato 6 luglio, nel giardino dell’oratorio della chiesa di St Peter, si teneva una festa parrocchiale, in occasione della quale si esibirono i Quarrymen.


L'evento è ricordato da una targa celebrativa, che vedete qui sotto.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/orbugfNC_qaj1YcEC2vPwKszI9U=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/targa-woolton.jpg

“Quello era il nostro nome, non Quarry Men come era stampato sulla locandina della festa”, rivendicherà poi uno dei componenti del gruppo, Rod Davis.

Era un complessino raccogliticcio guidato da John Lennon e costituito da alcuni suoi compagni di scuola della Quarry Bank School: Eric Griffiths (chitarra), appunto Rod Davis (banjo), Colin Hanton (batteria), Len Garry (basso “artigianale”, ovvero tea chest bass, uno strumento costruito con una scatola di cartone, un manico di scopa e una corda) e Pete Shotton (washboard, ovvero asse da lavare usata come percussione). Quella fatidica giornata è stata ricostruita minuto per minuto da Jim O’Donnell, un giornalista che in otto anni di ricerche ha intervistato tutti i testimoni oculari dell’evento e ha pubblicato nel 1995 il libro "The Day John Met Paul".
I Quarrymen erano arrivati a St Peter viaggiando sul pianale di un camion scoperto abitualmente usato per il trasporto di carbone. Nella foto sotto, Lennon è di spalle, con la camicia a scacchi.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/pECjGsVWoauYJXkATIKJlOedKKY=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/quarrymen.2020-07-05-11-34-18.jpg

 

"La sfilata era iniziata alle due del pomeriggio", ricorda Julia Baird, sorellastra di John e aveva attraversato il quartiere guidata da un paio di camion per arrivare nel giardino della chiesa.

Sul primo dei due c'era la Reginetta delle Rose, seduta sul suo trono, circondata dalle damigelle, vestite di rosa e di bianco, con lunghi nastri e rose di stoffa intrecciati ai capelli. Le ragazze erano state scelte fra quelle che frequentavano il catechismo del sabato, in base all'etèà e alla buona condotta. Sul secondo camion c'erano gli intrattenitori, fra cui i Quarry Men. I ragazzi erano in piedi sul pianale, e si sforzavano di restare in equilibrio continuando a suonare i loro strumenti. Il camion andava a passo di lumaca, ma rimanere in piedi non era facile. Io ero con mia mamma, Julia, e salutavamo John dal lato della strada, cercando di farlo ridere; lui era l'unico che si sforzasse davvero di suonare e cantare".
La festa parrocchiale prevedeva nel pomeiggio un'esibizione dei cani poliziotto della polizia di Liverpool, una sfilata di moda, un concerto della Banda dei Coltivatori Diretti del Cheshire e - appunto - "The Quarry Men Skiffle Group". 

Ecco un video in cui è mostrato il luogo dell'esibizione pomeridiana:

Per la sera, erano in cartellone di nuovo i Quarry Men e la "Geoorge Edwards Band": biglietto d'ingresso a due scellini. Considerando che uno scellino era un ventesimo di una sterlina, e che una sterlina di allora corrisponde all'incirca a venti sterline odierne, il biglietto costava dunque qualcosa come due euro.
Prima dell'esibizione serale Ivan Vaughn, un amico di John - che allora era sedicenne - presentò a Lennon un suo compagno di scuola del Liverpool Institute, l'allora quindicenne Paul McCartney.
Paul indossava per l'occasione una giacca bianca a puntini argentati e un paio di pantaloni neri a tubo.

John e Paul chiacchierarono un paio di minuti; McCartney mostrò a Lennon come si accorda una chitarra (quella di John era accordata come un banjo, secondo come gli aveva insegnato la madre), cantò "Twenty flight rock" di Eddie Cochran e "Be-bop-a-lula" di Gene Vincent, poi accennò alcune canzoni di Little Richard.
McCartney:

"Mi sedetti al pianoforte che c'era nella sala e suonai 'A whole lot of shakin'' di Jerry Lee Lewis. John si unì a me suonando con la mano destra sulle ottave alte. Ricordo che aveva l'alito che sapeva di birra".


Ecco la narrazione di McCartney in "Anthology":

Dopo l'esibizione serale i Quarrymen, insieme a Ivan Vaughn e a McCartney, andarona al pub, dove mentendo sulla loro età riuscirono a farsi servire delle birre.

(Continua - qui la seconda parte)

Parte del testo di questa notizia è tratta da "Il libro (più) bianco dei Beatles" di Franco Zanetti, Giunti, 2019, per gentile concessione dell'editore e dell'autore.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/VnSpeEnAOSYTE9LjUBy7DeyfuRQ=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/beatles-libro-piu-bianco.jpg
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.