Deezer, grandi manovre in Messico: il network Atzeca entra nel capitale

Il Grupo Salinas acquisisce una quota del servizio streaming con quartier generale a Parigi: l'accordo include una massiccia campagna di investimenti strategici pluriennali e partnership

Deezer, grandi manovre in Messico: il network Atzeca entra nel capitale

Deezer, la società di streaming battente bandiera francese ma controllata dalla Access Industries, il gruppo multinazionale con sede a New York fondato nel 1983 e guidato ancora oggi da Len Blavatnik, ha ampliato il suo parco di azionisti: il messicano Grupo Salinas, società madre del network televisivo Azteca, società leader mondiale nella produzione di contenuti televisivi in lingua spagnola, ha acquisito una quota di minoranza della piattaforma lanciata nel 2007 da Daniel Marhely e Jonathan Benassaya.

L'accordo avrà un risvolto strategico oltre che finanziario: all'ingresso nel capitale del Grupo Salinas corrisponderà - da parte di Atzeca - una campagna di investimenti pluriennali da 40 milioni di dollari su Deezer che vedrà la piattaforma sbarcare sui canali del gruppo con format dedicati, come ad esempio Deezer Live, che andrà a sostituire sulla rete ammiraglia del network - Azteca Uno - il programma Mugo Live, seguito in media da due milioni di telespettatori in Messico. Mugo, l'app musicale locale che si sta avviando a chiudere i battenti, verrà "rilevata" a sua volta da Deezer, che offrirà agli utenti del servizio una prova gratuita del proprio abbonamento della durata di tre mesi. Tra le altre operazioni previste dall'accordo, ci sono anche campagne di promozione attuate dalla catena di elettronica Grupo Elektra e dell'ISP Totalplay.

"Il Messico è uno dei mercati musicali a più rapida crescita al mondo", ha commentato l'ad di Deezer Hans-Holger Albrecht: "Siamo entusiasti di coinvolgere il Grupo Salinas come partner strategico e di dar loro il benvenuto come nuovo investitore in Deezer". Del resto, secondo l'ultimo rapporto IFPI, nel 2019 il Messico ha generato 180 milioni di dollari grazie al proprio mercato discografico domestico, con un incremento del 17,1% rispetto al 2018. Circa 160 dei 180 milioni di dollari generati sono prodotti dallo streaming.

"Siamo lieti di aver stretto questa alleanza con un'azienda di livello mondiale come Deezer. Questa sarà una delle partnership più innovative e dirompenti sul mercato", ha dichiarato dal canto suo Moshe Arel, Director of Innovation del Grupo Salinas e ad di Azteca Play: "E' un momento entusiasmante per guardare avanti ed entrare in un settore in così rapida crescita, mettendo in contatto gli appassionati di musica messicani".

Secondo quanto comunicato da Deezer, l'accordo con TV Azteca/Grupo Salinas ha innalzato il valore della società a un miliardo e 400 milioni di dollari, cifra aumentata di circa il 30% rispetto all'ultimo aumento di capitale, avvenuto nel 2018.

La mossa sarebbe da inquadrare nelle ottime prestazioni che Deezer sta registrando sui mercati emergenti, come - per esempio - quello brasiliano, dove la piattaforma francese, grazie a formule come i bundle prepagati legati ai cellulari, sta accorciando le distanze rispetto ai grandi concorrenti globali come Spotify e Apple Music. Inoltre, il fatto che l'azionista di riferimento di Deezer, Access Industries, sia titolare anche di un quota del capitale del gruppo Warner, offre alla società parigina un peso finanziario da un lato capace di prescindere le dimensioni della propria utenza su scala globale, e dall'altro in grado di permettere alla piattaforma di giocare ad armi pari con i competitor la partita per la conquista dei mercati emergenti.

Dall'archivio di Rockol - Virtual Time, 'Waves Are Calling' #Nofilter per Rockol
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.