Kate Bush non ha mai creduto di essere una sex symbol. Guarda.

La musicista inglese lo sosteneva già in una intervista oltre quaranta anni fa.

Kate Bush non ha mai creduto di essere una sex symbol. Guarda.

Quando, nel 1978, la ventenne Kate Bush esordì con il singolo “Wuthering Heights”, era parso immediatamente chiaro a molti che non era una meteora, ma una artista fuori dall'ordinario. Molti altri, come spesso accade, si soffermarono al solo aspetto esteriore e la pensarono semplicemente come un'altra sex symbol che giocava furbescamente con la sua immagine per ingraziarsi i favori di pubblico e discografia. Questo punto di vista venne respinto, non poteva essere altrimenti, con fermezza dalla musicista di Welling.

Caricamento video in corso Link

Nell'intervista che potete vedere più sotto Kate Bush, ospite, nel 1979, della trasmissione televisiva 'Check It Out' viene intervistata da Chris Cowey. Lei risponde a una domanda confermando che la maggior parte delle canzoni che dominano le classifiche riguardano il sesso, dice infatti, "La maggior parte delle canzoni pop parla di sesso indipendentemente dal fatto che lo dicano o meno. È stato così per anni. L'argomento è scrivere di 'un ragazzo che incontra una ragazza", che è la base di tutto".

Cowey chiede anche a Kate se viene criticata per essere una sex symbol, lei risponde: “Fintanto che la gente mi apprezza come musicista e artista è fantastico. Se c'è qualcosa in più, allora è solo un bonus, per quanto mi riguarda. Ma voglio davvero che la gente capisca che sono un'artista seria, non sto solo flirtando con il business?".

Caricamento video in corso Link
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.