Coronavirus: il Serraglio di Milano annuncia la chiusura (non senza polemica)

Dopo il Circolo Ohibò, chiude per sempre un altro live club a causa dell'emergenza coronavirus.

Coronavirus: il Serraglio di Milano annuncia la chiusura (non senza polemica)

Dopo il Circolo Ohibò, un altro club milanese annuncia la sua chiusura a causa dello stop forzato ai concerti causato dall'emergenza epidemiologica da coronavirus: è il Serraglio di via Gualdo Priorato, nato nel 2015 e diventato nel giro di poco tempo uno dei punti di riferimento della musica dal vivo a Milano. I gestori fanno sapere che il locale non riaprirà tramite un post pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale: "Il Serraglio saluta. Anche per noi l'avventura finisce qui, ci abbiamo provato fino all'ultimo respiro ma abbiamo perso. Grazie, grazie davvero a tutti quelli, che standoci vicini ci hanno aiutato a crescere. Non abbiamo intenzione di fare nessuna filippica sul perché e percome, è sotto gli occhi di tutti. Forse, se possiamo permetterci, vorremmo dare un consiglio: ricominciate a vivere la musica con il piacere di farla a prescindere da tutto. Le piccole realtà hanno bisogno di spirito positivo di creatività e passione, che per noi è la base di tutto; poi subentra la professione e il lavoro".

Non manca una piccola polemica: "E voi pubblico, smettetela di seguire solo gli hype dei vari momenti e siate curiosi, ci sono così tanti bravi artisti che non hanno la minima possibilità solo perché non sono abbastanza fighi sui social. Imparate a vivere i club con il piacere di scoprire, socializzare, aiutando talenti dal vivo e non attraverso I like virtuali. Questo periodo dovrebbe averlo dimostrato in pieno. Buona vita a tutti".

Dall'archivio di Rockol - Album italiani: le copertine più belle di sempre
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.