Sugar, firmato un accordo con Universal per il mercato internazionale

L'obbiettivo è portare gli artisti italiani al pubblico mondiale, sulla scia di Andrea Bocelli. Senza dimenticare le colonne sonore...

Sugar, firmato un accordo con Universal per il mercato internazionale
Credits: Claudio Porcarelli

Il gruppo Sugar ha stretto un accordo con Universal Music Group per lo sviluppo di nuovi progetti da lanciare sui mercati internazionali: a rivelarlo è stato lo stesso Filippo Sugar (nella foto), presidente della storica etichetta milanese dal 2011 titolare anche del catalogo di CAM, casa discografica nota per le pubblicazione di colonna sonora per il cinema, nel corso di un'intervista concessa all'inserito economico del Corriere della Sera. "Porteremo la musica italiana in tutto il mondo sfruttando il suo potenziale, e la chiave sarà il digitale", ha precisato Sugar, chiarendo come l'accordo sia stato siglato direttamente presso il quartier generale di UMG a Los Angeles con Lucian Grainge, ad della major.

"Il primo capitolo dell'intesa riguarda lo sviluppo globale delle nostre colonne sonore con la storica etichetta inglese Decca, controllata da UMG", ha spiegato Sugar, chiarendo come "Cam Sugar ha un repertorio di duemila musica da film, di cui oltre mille ancora inedite, che portano la firma di grandi compositori italiani come Rota, Morricone, Umiliani, Cipriani, Ortolani, Trovajoli e Piovani. Il lavoro sarà anche quello di riproporre ai registi alcune di queste a usare in nuove produzioni".

Poi l'accordo entrerà in una fase operativa più avanzata: "E' stato creato un board che si riunisce ogni tre mesi per progettare e sviluppare le iniziative", racconta Sugar, "Con me ci saranno i manager di UMG, Michele Anthony e Andrew Kronfeld, più Dickon Stainer, presidente e ceo di Universal Classics & Jazz. Per la distribuzione italiana il rapporto sarà con la Universal Italia guidata da Alessandro Massara".

L'accordo, prima limitato ad Andrea Bocelli, secondo Sugar potrà "portare opportunità di collaborazioni artistiche" come quella tra Negramaro e One Republic su "Better Days", creando "un reciproco vantaggio di visibilità, agli artisti internazionali in Italia e ai nostri artisti all'estero".

Dall'archivio di Rockol - Album italiani: le copertine più belle di sempre
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.