I tesori di Prince e i segreti di 'Sign o' the times'

Sta per uscire un mastodontico cofanetto. Dentro c'è così tanta roba che è quasi impossibile riassumerla.

I tesori di Prince e i segreti di 'Sign o' the times'

È considerato uno dei lavori più riusciti del folletto di Minneapolis. Arrivò dopo - nell'ordine "Purple rain", "Around the World in a day" e "Parade", anticipando di appena un anno "Lovesexy", consolidando la popolarità e l'influenza di Prince. Ora "Signo o' the times" torna nei negozi a più di trent'anni dalla sua uscita, nel 1987, sotto forma di un mastodontico cofanetto frutto di un accordo tra la Prince Estate (che si occupa di tenere in vita l'eredità artistica dell'artista) e Warner Records. Dentro ci sono più di 60 registrazioni audio inedite e due registrazioni live complete, inclusa l'unica collaborazione di Prince sul palco con Miles Davis.

La data da cerchiare sul calendario è il 25 settembre: l'album tornerà nei negozi in fisico e in digitale, rimasterizzato per l'occasione. Sono state pensate tre diverse edizioni: la super deluxe edition contiene 8 cd per un totale di 92 tracce, un dvd (o, in alternativa, 13 vinili e un dvd); la deluxe edition contiene 3 cd (o, in alternativa, 4 vinili da 180 grammi); la standard contiene 2 cd (o 2 vinili, sempre da 180 grammi).

Caricamento video in corso Link
Tra i brani contenuti nella super deluxe edition c'è spazio per 45 tracce studio registrate tra il maggio del 1979 e il luglio del 1987 e per la registrazione di una performance live completa del concerto del 20 giugno 1987 per il "Sign o' the times tour" allo Stadio Galgenwaard a Utrecht, nei Paesi Bassi. Nel dvd sono invece contenute le immagini del concerto che il 31 dicembre 1987 a Paisley Park vide Prince condividere il palco con Miles Davis.

La super deluxe edition include anche un libro da 120 pagine contenente testi dell’epoca scritti a mano da Prince, con le hits “U got the look,” “I could never take the place of your man,” e “Hot thing,”. Contiene anche foto dell’era scattate dal principale fotografo di Prince tra la metà degli anni ’80 ai primi ‘90, Jeff Katz, e immagini di archivio. E poi note di amici del cantante come Dave Chappelle (con il fotografo Mathieu Bitton) e Lenny Kravitz.

Dall'archivio di Rockol - "Sign o' the times" di Prince: 5 curiosità sull'album e il tour
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.