Eminem chiede scusa a Diddy e a Revolt Tv

Il rapper di Detroit aveva attaccato la stazione televisiva nera in una strofa di una nuova versione di "Bang" di Conway The Machine.
Eminem chiede scusa a Diddy e a Revolt Tv

Eminem si è scusato con la Revolt TV di Sean Combs alias Diddy per avere attaccato la stazione televisiva averlo criticato in una rima di una nuova versione di "Bang" di Conway The Machine, pubblicata all'inizio di questa settimana.

Caricamento video in corso Link

Nel brano si sente il rapper di Detroit dire: "Yeah, urla a Puffy Combs, ma fanculo a Revolt. Siete tutti come un telecomando strafatto. Ora capisco perché il nostro pulsante si è rotto." Revolt, senza scomporsi minimamente, ha affidato al proprio account Instagram la risposta da recapitare a stretto giro di posta a Eminem: "Vaffanculo anche te Eminem". Dichiarando inoltre al magazine statunitense Billboard quanto segue:

“Revolt è una black media company, di proprietà di un imprenditore nero, con un team a maggioranza nera, ciò è autentico e reale. Con l'immediata necessità per Revolt di utilizzare la nostra piattaforma per le questioni importanti riguardanti la giustizia sociale, l'uguaglianza e avere la garanzia di continuare ad esserne la fonte, su tutte le nostre piattaforme stiamo svolgendo un lavoro importante. Eminem che prova a venire da noi è una distrazione non necessaria. Non va bene.”

Nelle sue scuse via Twitter Eminem esterna così il suo pensiero:

“Concordo con Revolt...questa è una distrazione non necessaria. Non avrei mai voluto che quella strofa fosse ascoltata, mi sono scaldato in quel momento, poi ci ho pensato meglio e ho deciso di toglierlo. Le cose che non ho mai avuto intenzione di pubblicare continuano a fuoriuscire dall'enorme WeTransfer hackerato. Non ho alcun problema con Revolt... Sarei davvero lieto di avere l'opportunità di lavorare con loro su alcune cose positive e dare a questo una diversa direzione.”

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.