Liam Gallagher per la terza volta primo in classifica. E stuzzica Noel: ‘Non male per una semplice scimmia con il parka’

“Tre album numero uno in tre anni...", fa notare il minore dei fratelli Gallagher, che non perde la ghiotta occasione per lanciare una frecciatina al fratello Noel.

Liam Gallagher per la terza volta primo in classifica. E stuzzica Noel: ‘Non male per una semplice scimmia con il parka’

Il minore dei fratelli Gallagher è per la terza volta numero uno nella settimanale classifica britannica Official Albums Chart. Liam si è aggiudicato il podio della chart grazie al suo “MTV Unplugged (Live At Hull City Hall)” uscito il 12 giugno scorso, mentre nel 2017 e nel 2019 l’ex Oasis era arrivato in cima alla classifica con i suoi due album solisti “As You Were”, prima, e “Why Me? Why Not”, poi. “MTV Unplugged (Live At Hull City Hall)”, nel quale è presente anche la chitarra dell’amico ed ex compagno di band tra le fila degli Oasis Bonehead, risulta a oggi anche il vinile venduto più in fretta del 2020. Il cantante di Manchester ha commentato la bella notizia sul suo account Twitter, dove spesso l’artista si diverte a lanciare frecciatine al fratello Noel e non solo. “Nessuno mi aveva detto che sarebbero arrivati giorni come questi, giorni strani in effetti”. E poi, immancabile, la stoccata: “Tre album numero uno in tre anni… Non male per una semplice scimmia con il parka. Grazie a tutti quelli che l’hanno reso possibile”. “Parka monkey” è l’appellativo con il quale il già chitarrista e principale autore degli Oasis è capitato si rivolgesse a Liam Gallagher e ai suoi musicisti.

Nell’Official Albums Chart il disco live di Liam è seguito, in seconda posizione, dall’ultimo capitolo discografico di Lady Gaga, “Chromatica”, al quale segue “Divinely Uninspired to a Hellish Extent” di Lewis Capaldi. Al quarto e quinto posto si collocano invece rispettivamente “Futura Nostalgia” di Dua Lipa e “Fine Line” di Harry Styles.

“MTV Unplugged (Live At Hull City Hall)” avrebbe dovuto uscire lo scorso mese di aprile ma la pubblicazione è stata posticipata. Del disco fanno parte sia pezzi solisti dell’artista e sia pezzi del repertorio degli Oasis: tra questi ultimi Liam ha fatto propria per la prima volta “Sad Song”, dal disco d’esordio della band brit-pop “Definitely Maybe”.

Dall'archivio di Rockol - I migliori tweet di Liam Gallagher
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.