Live Nation: così cambieranno i contratti con gli artisti a causa della crisi

Un documento destinato agli agenti finisce online. Ecco le decisioni del colosso che organizza i concerti di - tra gli altri - Billie Eilish, Foo Fighters e Coldplay.
Live Nation: così cambieranno i contratti con gli artisti a causa della crisi

La crisi causata dall'emergenza coronavirus, che ha messo in ginocchio il mondo dello spettacolo internazionale, tra eventi sospesi, annullati o rimandati al 2021, ha spinto Live Nation - tra i colossi dell'intrattenimento dal vivo - a ripensare i contratti stipulati con gli artisti, soprattutto per quanto riguarda gli oneri finanziari legati all'eventuale cancellazione dei concerti.

Così, almeno, si evince leggendo un testo inviato dalla società, che organizza gli show di - tra gli altri - Foo Fighters, Billie Eilish, Coldplay, Rihanna, Taylor Swift, Aerosmith, Dua Lipa e, in Italia, Vasco Rossi, Tiziano Ferro e Cesare Cremonini, ad alcuni agenti, ma pubblicato dalle principali testate musicali d'oltreoceano. Nel documento, parlando di una crisi "senza precedenti" e lamentandosi per "l'aumento esponenziale di determinati costi", Live Nation fa sapere di essere intenzionata a ridurre del 20% le garanzie monetarie promesse agli artisti prima dello svolgimento del loro concerto. Se un concerto sarà cancellato a causa di vendite dei biglietti non entusiasmanti, il promoter restituirà all'artista il 25% della cauzione (rispetto al 100% attuale). E se un artista annullerà il proprio concerto violando gli accordi con la società, sarà tenuto a risarcire il promoter pagando due volte il proprio compenso. "Siamo pienamente consapevoli del significato di questi cambiamenti, che non abbiamo adottato senza un'attenta analisi", il commento di Live Nation.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.