Alice Cooper: "Non credo di aver mai rifiutato un autografo o una fotografia"

Il rocker di Detroit in una intervista parla del rapporto tra il successo e la cortesia nei confronti dei fan.
Alice Cooper: "Non credo di aver mai rifiutato un autografo o una fotografia"

Lo scorso 29 maggio, Alice Cooper è stato intervistato dalla collega Lzzy Hale, frontwoman degli Halestorm. Il rocker di Detroit ha parlato, tra le altre cose, del rapporto che dovrebbe intercorrere tra fama e cortesia nei confronti delle persone, dichiarando che, nonostante il successo, prova sempre a rimanere il più possibile umile:

"Non credo di aver mai rifiutato un autografo o una foto a nessuno. Perché, per me, è un complimento il fatto che vogliano che io firmi qualcosa. Metto un limite con chi ha con sé sette album tutti uguali perché so che li sta vendendo. Ma glielo chiedo subito, 'Con questi sei di sostegno alla tua famiglia o ai tuoi figli?' 'Sì' 'Okay, allora li firmo.'"

Il 72enne musicista statunitense ha continuato dicendo:

“Ma, onestamente, lascio l'ego sul palco. (...) Ogni giorno, io e (mia moglie) Sheryl andiamo al centro commerciale, qualunque sia la città in cui ci troviamo. Con un cappello da baseball e gli occhiali da sole. Se qualcuno mi riconosce, certo: scatta una foto. Ho sempre sentito dire, 'Non incontrare mai i tuoi eroi, perché rimarrai deluso'. Non è affatto vero. Ho incontrato Sinatra, Elvis, i Beatles, tutti loro, più erano grandi e più erano piacevoli. Erano persone gentili, perché non dovevano dimostrare nulla. E mi sono detto, se mai dovessi avvicinarmi a quel livello...”

Prosegue con il suo ragionamento Alice Cooper:

"In realtà ci vuole molta energia per essere un coglione. E' terribile dover vivere con te stesso quando cammini, pensando, 'Non firmo nulla. Bleah.' Sono sempre le band in ascesa, ma se prendi un tipo come Johnny Depp (l'attore è suo compagno di band negli Hollywood Vampires, ndr), Johnny è il più simpatico e il più gentile, si siede su una panchina al parco e parla con qualcuno per due ore. Quando vedi quel genere di persone, ti rendi conto che vorresti essere così, vuoi essere grande e piacevole allo stesso tempo. McCartney è la persona più piacevole che tu abbia mai incontrato in vita tua. Gli Stones sono le persone più gradevoli che tu abbia mai incontrato. Ed è grandioso. È per questo che dovresti lottare: avere una grande reputazione."

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.