BMG rivede i contratti del passato alla luce dell'uguaglianza razziale

"Consapevoli di come l'industria discografica ha sempre sfruttato gli artisti neri"
BMG rivede i contratti del passato alla luce dell'uguaglianza razziale

La BMG ha annunciato, con un messaggio inviato a tutti i suoi artisti e ai loro manager, di aver iniziato un processo di revisione dei contratti stipulati nella sua storia con artisti neri.
Il CEO Hartwig Masuch, tedesco, ha detto che, nella consapevolezza di come l'industria discografica ha sempre sfruttato gli artisti neri, sottoporrà ad un attento esame tutti i contratti e che nel giro di trenta giorni rimedierà a tutte le "ingiustizie e anomalie" in essi contenuti.
In effetti, la BMG nella sua struttura attuale esiste solo dal 2008, dopo la separazione da Sony, ma il catalogo delle sue acquisizioni comprende ad esempio Quincy Jones, Cypress Hill, Lenny Kravitz, e etichette come la Trojan Records, la Strictly Rhythm e la Sugar Hill Records, oltre alla RBC Records di Gucci Mane, Run the Jewels, Chief Keef, E-40, EPMD e Tech N9ne.

Ha detto Masuch:


"Siamo intenzionati a far sì che questa decisione sia qualcosa di più che una pagina oscurata per un giorno sui social media o una serie di slogan. Vogliamo fare la nostra parte nel sottolineare le ingiustizie storicamente inflitte al popolo nero".
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.