Lodo Guenzi racconta sui social: ‘Da ragazzino sono stato bullizzato’

'È la prima volta che lo scrivo. Ci ho pensato molto se avesse senso e sì, ha senso', scrive su Instagram il cantante di Lo Stato Sociale.

Lodo Guenzi racconta sui social: ‘Da ragazzino sono stato bullizzato’

Attraverso un post pubblicato su Instagram Lodo Guenzi, il cantante di Lo Stato Sociale, ha raccontato di essere stato vittima di bullismo, narrando alcuni episodi accaduti quando era un “ragazzino” e spiegando che i suoi compagni di classe lo chiamavano Cinzia per via della sua “presunta omosessualità”. 

“È la prima volta che lo scrivo. Ci ho pensato molto se avesse senso e sì, ha senso”, ha scritto sui social il frontman della band bolognese, prima di raccontare di essere stato vittima di “qualche botta” o di aver passato “un pomeriggio in un bidone”. Lodo Guenzi ha narrato:

“Qualche botta, un pomeriggio in un bidone e un’eterna insistenza sulla mia presunta omosessualità che devo dire già allora come ipotesi non mi dava fastidio. Mi chiamavano Cinzia, come il nome di una bici da donna. curiosamente, le uniche che mi piace guidare adesso.”

Il leader del gruppo di “Una vita in vacanza” ha poi spiegato che la sua “smodata fame di fare cose grandi” è nata così. Ha poi aggiunto: “O forse dal rimpianto per aver chiesto aiuto e cambiato scuola, cosa che ancora mi fa sentire un vigliacco. Quando incontro qualcuno dei miei bulli adesso mi trattano come una star, io faccio gran sorriso e so che da bambini è un casino per tutti e neanche se ne saranno accorti ma non riesco a non odiarli.”

Lodo Guenzi ha poi concluso il post - accompagnato da una sua fotografia scattata anni fa - lanciando un messaggio rivolto a tutti coloro che sono stati o sono vittime di bullismo: “Questo per dirti una cosa: ti hanno fatto del male, peggio che a me. Ma se la tua vita va avanti, allora gli stronzi hanno perso.”

Lo scorso 5 giugno è stato pubblicato “Una canzone come gli 883”, brano della superband DPCM SQUAD nata da un’idea del frontman di Lo Stato Sociale e di Max Pezzali. Lodo Guenzi e soci - che recentemente hanno pubblicato il singolo “AutocertifiCanzone” - ha scritto la canzone, affidata al già cantante degli 883 e i cui proventi andranno in beneficenza a sostegno dell’iniziativa di Spotify COVID–19 Sosteniamo la musica.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
6 ago
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.