Caso George Floyd, Neil Young attualizza ‘Southern Man’: ‘Si tratta di tutta l’America’

Il rocker canadese estende il brano a tutti gli Stati Uniti e invoca un cambiamento, con "nuove leggi e nuove regole per la politica".

Caso George Floyd, Neil Young attualizza ‘Southern Man’: ‘Si tratta di tutta l’America’

Anche Neil Young, come numerosi altri artisti - tra gli altri Bruce Springsteen, il chitarrista dei Queen Brian May e molti altri ancora - è intervenuto sull’omicidio avvenuto lo scorso 25 maggio di George Floyd al quale hanno fatto seguito violente proteste in tutti gli Stati Uniti. Il rocker canadese l’ha fatto lasciando, in parte, la parola alla sua musica e condividendo sul suo sito web e sui social network ad esso associati una performance del 2019 della sua “Southern Man”, uno dei brani contenuti nella pietra miliare del cantautore “After the Gold Rush” del 1970. Attualizzando il brano che affronta la piaga del razzismo negli stati del Sud, personificato nella canzone da un uomo bianco che maltratta i suoi schiavi, Neil Young ha accompagnato la performance con una didascalia nella quale sottolinea come il problema della discriminazione nei confronti della comunità afroamericana non riguardi solo gli ex stati schiavisti ma l’America intera, in questi giorni più che mai toccata dalle conseguenze di un dramma che da anni si consuma.

“Questo sono io, un vecchio uomo che canta la sua canzone vecchia 50 anni che era stata scritta dopo innumerevoli anni di razzismo negli Stati Uniti. E guardaci oggi! Va avanti da troppo tempo”, ha scritto la voce di “Harvest”, proseguendo: “Non si tratta solo di un ‘Southern Man’ (Uomo del Sud) ora. È ovunque negli Stati Uniti. È tempo di un cambiamento reale, nuove leggi e nuove regole per la politica".

Lo scorso mese di gennaio Neil Young è diventato cittadino americano. Per festeggiare la sua seconda cittadinanza, oltre a quella canadese, l’artista, sostenitore di Bernie Sanders, si è subito mobilitato a sostegno del Partito Democratico per la corsa alle prossime elezioni presidenziali, che vedranno i democratici rappresentati da Joe Biden. L’attivismo di Neil Young non si limita alla politica: tra le tante battaglie intraprese dal cantautore c’è ad esempio quella contro la Monsanto. Ve ne abbiamo parlato qui lo scorso anno.

Leggi anche: La voglia di rivalsa cantata dai neri in decenni di canzoni

Dall'archivio di Rockol - la videobiografia
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.