Roger Daltrey: "Il successo mi è costato l'amicizia"

Il frontman degli Who in una intervista racconta come trascorre il lockdown e il momento più bello con la band è stato quando...

Roger Daltrey: "Il successo mi è costato l'amicizia"

Il frontman degli Who Roger Daltrey è stato ospite del programma televisivo della rete televisiva britannica 'Good Morning Britain' e ha parlato principalmente di questo periodo di lockdown dovuto all'epidemia da Coronavirus.

Questa la risposta dell'ultrasettantenne rocker chiestogli cosa gli è mancato di più in questi tragici mesi:

''Il contatto umano. Questo è ciò che non mi è mai piaciuto dell'essere una celebrità. Mi ha allontanato dai miei amici e tutti mi hanno trattato diversamente dopo che sono diventato famoso, non mi piaceva. Non ho mai voluto essere diverso. A me piace solo chiacchierare con le persone ed essere trattato normalmente. Mi manca quel contatto umano.”

Il 76enne Daltrey ha definito le restrizioni del lockdown come un "incubo", ma ha ammesso che lui e la moglie Heather sono molto fortunati a vivere in una fattoria nel Sussex:

''Sono tre mesi che è domenica. In questo senso è un incubo. Vivo in una fattoria, quindi non è stato tanto male... non è stato un completo isolamento per me e mia moglie."

E quando gli è stato chiesto il suo migliore ricordo insieme agli Who, Roger ha ricordato quando era in attesa di salire sul palco al festival di Woodstock nel 1969, e ha risposto:

"Suppongo il sole che sorgeva a Woodstock. Il sole che fa capolino all'orizzonte. Quel momento, molto vicino alla fine dello spettacolo, quando non vedevo l'ora di salire.''

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.