Auguri, Rockol. E grazie.

Da venticinque anni online insieme, 24/7. Una nota dell'editore.

Auguri, Rockol. E grazie.
Credits: Rockol

E’ il compleanno di Rockol, oggi fresco venticinquenne in lotta contro il Covid.

Come tutte le imprese d’Italia e del mondo, salvo rare eccezioni, abbiamo poco da festeggiare perché sono ben altre le priorità. Eppure credo sia comunque appropriato celebrare la ricorrenza: è un’occasione buona per esprimere un po’ di gratitudine.

Innanzitutto grazie ai lettori, che ci seguono a milioni ogni mese. Ci sforziamo ogni giorno di considerarli la nostra stella polare, cercando al contempo di mantenere una personalità spiccata. E’ una sfida continua: naturalmente si sbaglia spesso perché molto si fa; eppure si cresce costantemente e, di sicuro, non ci si annoia mai...

Un ringraziamento particolarmente sentito va all'intera squadra di Rockol. Con la maggior parte dei suoi componenti collaboro da tanti anni e ad alcuni di loro sono legato da un rapporto molto forte. Purtroppo non ho il piacere di vederli dall’inizio di marzo: grandi persone che sopportano da mesi sacrifici seri (economici e non solo). Speriamo di farcela insieme e di potere continuare ad andare avanti a testa alta rimanendo molto rilevanti, come peraltro stiamo facendo pur con risorse ridotte. 

Mi fa piacere, poi, ringraziare gli artisti. Penso in particolare a quelli che non si sono fermati e, soprattutto, a chi tra loro non ha ceduto a tentazioni demagogiche, a comparsate patetiche, a dichiarazioni d’intenti roboanti e senza senso per apparire a ogni costo. Voi sapete chi siete e, a prescindere dal vostro genere musicale, per me oggi siete i migliori.

E grazie di cuore, infine, a chi nella filiera musicale ci è vicino in modo concreto. Anche voi sapete chi siete: pochi, ma buoni. Anzi: buoni, ma pochi. Le richieste di visibilità che hanno invaso le nostre caselle personali nell’ultima dozzina di settimane (ne abbiamo perso il conto) testimoniano l'importanza che l’industria attribuisce al nostro lavoro e alla nostra platea. Ma chi ci apprezza senza sostenerci commette l'errore di darci per scontati - manco fossimo immanenti o immuni alla crisi. Magari.  

Chissà come saranno i prossimi 25, di anni.

Gli ultimi 25 hanno trasfigurato la musica, sottoponendola a non meno di cinque rivoluzioni digitali. E i nostri 25 anni online trascorsi a testimoniarne il cambiamento sono un piccolo simbolo del patrimonio che i media musicali rappresentano, con la loro competenza e la loro passione. Un patrimonio oggi molto a rischio, insieme al lavoro di chi lo crea, per nulla tutelato nè oggetto delle attenzioni riservate ad altri mestieri, alle cui cause Rockol fornisce da mesi straordinaria e partecipata solidarietà ed esposizione.

I prossimi 25 anni, a orecchio, saranno abbastanza a trazione cinese, con formati che più ibridi non si può disponibili su piattaforme che oggi non esistono. Nel frattempo resto fiducioso che possano tornare presto momenti migliori: allora non ci faremo cogliere impreparati e faremo festa tutti insieme, eccome. Nel dubbio, comunque, oggi io ne stappo una buona alla faccia di Rockol e della sua gente. #rockol25.

(Giampiero Di Carlo)

Music Biz Cafe, parla Andrea Rosi (Sony Music Italy)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.