Morgan: "Asia Argento mi picchiava durante il sonno"

Il musicista monzese intervistato dall'Huffington Post parla della sua ex compagna e di alcuni colleghi.
Morgan: "Asia Argento mi picchiava durante il sonno"

Morgan ha pubblicato il libro, il primo di una trilogia, 'Essere Morgan. La casa gialla', di questo e altro ha parlato nell'intervista rilasciata a Giuseppe Fantasia pubblicata su huffingtonpost.it

Sulle accuse mossegli dalla ex compagna Asia Argento sul fatto che non è stato un padre presente con la figlia, ora diciottenne, Anna Lou il musicista monzese ha replicato: “Non ero presente? Ma ti credo! La madre era Asia Argento, ci mancherebbe. Mi faceva una guerra, mi picchiava durante il sonno, di notte mi trovavo i pugni in faccia. Mi ha conciato per le feste e si lamenta pure che non ci sono? Io ho sempre fatto quello che dovevo fare, sia economicamente che come presenza fisica, poi però portano via le figlie, si lamentano. C’è questo grande dominio della figura femminile ultimamente mascherata dietro la debolezza della donna, ma in realtà, la donna, ormai, ha instaurato un vero e proprio matriarcato, una cosa che non c’era mai stata. Adesso siamo finiti nel matriarcato. A me va benissimo, per carità, io adoro le donne, ho vissuto con sette donne – madre, zia, sorella, nonna e altre – e a sedici anni mi ritrovavo a fare l’uncinetto con loro. Ho una profonda ammirazione per il mondo, la psiche e l’emotività femminile. Ho amiche donne con cui non ho una relazione di coppia, sono solo amiche”.

Quando gli viene chiesto se sia mai stato a letto con degli uomini, risponde: “No, perché ho una sessualità molto precisa che è l’eterosessualità. Questo non vuol dire che io non abbia una componente femminile molto alta. Le donne insegnano la gentilezza, il garbo e l’eleganza; gli uomini, invece, sono spesso gretti e incapaci di cogliere il particolare”.

Gli vengono citati due suoi punti di riferimento musicali, David Bowie e Franco Battiato, del musicista inglese dice: “Ha rappresentato un grande discorso di caduta tra l’arte alta e l’arte bassa, una frattura tra la musica colta e la musica pop. Le ha fatte entrare l’una nell’altra creando un nuovo modo di concepire il rock. Con lui il rock è diventato finalmente arte, teatro, un discorso che poi è andato verso il concetto di sound and vision che oggi è quello che abbiamo. Bowie è stato il primo artista veramente moderno che ci ha consegnato il concetto di media e multimedia”. Mentre su l'artista siciliano: “Altro mio idolo, come dice lei. È un inventore, un innovatore, un originale che ha creato veramente con libertà delle cose straordinariamente diverse da quello che c’è in giro. È l’anti standard, non è omologato, ha un modo di pensare tutto suo ed è anche lui completo, perché ha approfondito il testo, l’arrangiamento, il suono, la forma della canzone”.

C'è lo spazio anche per rivelare una curiosità sul rapper Fedez, suo collega in giuria alla ottava edizione del talent televisivo X Factor,: “Fedez: ha una quadro di Escher tatuato sul collo, solo che non lo sapeva. Me l’ha fatto un mio amico, mi disse. Uscii dal palazzetto di XFactor e andai a compragli un catalogo di Escher per farglielo conoscere”.

Si è pentito dell'ormai storico gesto nei confronti di Bugo al festival di Sanremo: “No, quello lo rifarei al contrario. Invito Bugo a farlo a me: vediamo se esco o se replico. A Sanremo ribalterei la cosa. Voglio che si dica: dov’è Morgan? Voglio rifare la stessa vignetta ma al contrario. Una cosa, invece, non rifarei mai: AnnoZero con Santoro, una cosa tremenda”.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/k715yqtKinWMRECdBnhdzkby_kQ=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/6a2ca2c5e4472ae85a568bc2b4cbee65.jpg
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.