Neil Young annuncia una serie di bootleg ufficiali

Il cantautore canadese, inoltre, invita i fan a suggerire quali concerti pubblicare.
Neil Young annuncia una serie di bootleg ufficiali

Attraverso i suoi Neil Young Archives, il cantautore canadese ha annunciato di voler pubblicare sul proprio sito web una serie di bootleg ufficiali che sarà inaugurata con la pubblicazione della registrazione del concerto acustico da solista che ha visto Neil Young esibirsi presso il Dorothy Chandler Pavilion di Los Angeles l’1 febbraio 1971. 

Annunciando il primo titolo della serie di bootleg, “I’m happy that y’all came down”, Young ha raccontato che si tratta di “un bootleg che è in circolazione da quasi 50 anni.” Il cantautore, oltre a sottolineare che Rubber Dubber ha pubblicato la registrazione nel 1971, ha aggiunto:

“La grande differenza con questo bootleg ufficiale dei Neil Young Archives, e molti della serie di bootleg ufficiali, sarà che proviene dai nostri nastri originali.”

Si legge poi sul sito di Neil Young - dove è possibile prendere visione della copertina e dalla tracklist: “Abbiamo rubato tutta l'arte originale dai bootleg, continuando la tradizione. Nessuna spesa sarà risparmiata. L’unica cosa diversa sarà il suono radicalmente migliore tratto dai nostri master.”

Young, informando che lui e il suo team sono ora impegnati in questo progetto, ha fatto sapere di voler coinvolgere i fan, che potranno suggerire quali registrazioni di concerti vorrebbero ascoltare. “Scrivetemi e fatemi sapere i vostri bootleg preferiti, e noi li troveremo e useremo il miglior audio che possiamo trovare.”

Il prossimo 19 giugno Neil Young - che durante il periodo di quarantena dovuto dall’emergenza Coronavirus ha presentato sul suo sito la serie “Fireside sessions”, live registrati direttamente dalla sua casa in Colorado - pubblicherà il disco “Homegrown” che, inciso fra il 1974 e il 1975, includerà la traccia “Try”, già disponibile all’ascolto.

Caricamento video in corso Link

 

Dall'archivio di Rockol - Le frasi più belle di Neil Young, "un vecchio hippie del cazzo"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.