Paul McCartney: i concerti annullati, i voucher e le polemiche. Parla Mimmo D'Alessandro

Il promoter fa chiarezza sulla vicenda del tour europeo cancellato dall'ex Fab Four e spiega: 'I provvedimenti del governo tutelano una filiera da 300mila persone'
Paul McCartney: i concerti annullati, i voucher e le polemiche. Parla Mimmo D'Alessandro

Più che i commenti espressi via social - e le polemiche scaturite dall'adozione del sistema dei voucher - seguiti alla cancellazione delle due date del tour di Paul McCartney che avrebbero toccato l'Italia i prossimi il 10 e il 13 giugno prossimi rispettivamente a Napoli (piazza del Plebiscito) e a Lucca (Lucca Summer festival), annullato a causa della pandemia da Covid-19, a ferire Mimmo D'Alessandro - titolare insieme ad Adolfo Galli della società organizzatrice degli eventi, la D'Alessandro e Galli - è stata la morte di un sogno: "Ci stavamo lavorando da cinque anni. Portarlo nella città dove sono nato, Napoli, era un progetto che inseguivo da tutta una vita". Poi l'emergenza sanitaria ha costretto il mondo del live a cambiare i propri programmi. La soluzione trovata dal governo - quella, appunto, dei voucher, buoni non nominali (quindi non legati all'identità del titolare, a differenza dei biglietti per spettacoli ad affluenza superiore alle 5000 unità) che sostituiscono il rimborso utilizzabili per acquistare biglietti di altri spettacoli organizzati dallo stesso promoter dello show cancellato - ha fatto discutere i fan dell'ex Fab Four, che, sul Web, hanno chiesto il tradizionale rimborso. Mimmo D'Alessandro, al proposito, al telefono con Rockol ha fatto il punto della situazione.

    Più che i commenti espressi via social - e le polemiche scaturite dall'adozione del sistema dei voucher - seguiti alla cancellazione delle due date del tour di Paul McCartney che avrebbero toccato l'Italia i prossimi il 10 e il 13 giugno prossimi rispettivamente a Napoli (piazza del Plebiscito) e a Lucca (Lucca Summer festival), annullato a causa della pandemia da Covid-19, a ferire Mimmo D'Alessandro - titolare insieme ad Adolfo Galli della società organizzatrice degli eventi, la D'Alessandro e Galli - è stata la morte di un sogno: "Ci stavamo lavorando da cinque anni. Portarlo nella città dove sono nato, Napoli, era un progetto che inseguivo da tutta una vita". Poi l'emergenza sanitaria ha costretto il mondo del live a cambiare i propri programmi. La soluzione trovata dal governo - quella, appunto, dei voucher, buoni non nominali (quindi non legati all'identità del titolare, a differenza dei biglietti per spettacoli ad affluenza superiore alle 5000 unità) che sostituiscono il rimborso utilizzabili per acquistare biglietti di altri spettacoli organizzati dallo stesso promoter dello show cancellato - ha fatto discutere i fan dell'ex Fab Four, che, sul Web, hanno chiesto il tradizionale rimborso. Mimmo D'Alessandro, al proposito, al telefono con Rockol ha fatto il punto della situazione.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.