Ecco come Taylor Swift avrebbe fregato il manager Scooter Braun

La mossa della popstar per impedire al manager di rivendicare i diritti della sua canzone.
Ecco come Taylor Swift avrebbe fregato il manager Scooter Braun

Nuovo capitolo della guerra tra Taylor Swift e il manager Scooter Braun, che nel 2019 ha acquisito la Big Machine, etichetta che scritturò e lanciò la popstar agli esordi, diventando proprietario delle registrazioni dei primi album, contro la volontà della stessa Swift. La cantante avrebbe trovato un modo per impedire a Braun di rivendicare le royalties derivanti dal recente utilizzo di una sua vecchia canzone, "Look what you made me do" (dall'album "Reputation" del 2017, inciso prima che la Big Machine venisse acquistata dal manager), all'interno di un episodio della serie tv britannica "Killing Eve". Come? Riarrangiandola, facendosi accreditare con un nome di fantasia e facendola interpretare a suo fratello, l'attore Austin Swift.

I fan della cantautrice hanno ricostruito la vicenda sui social, punto per punto.

In molti, dopo aver ascoltato la cover di "Look what you made me do" presente nell'episodio di "Killing Eve", si sono domandati chi fossero i Jack Leopards & the Dolphin Club, band - a quanto pare fittizia - alla quale è accreditata la versione della canzone. Poi è arrivato un tweet della stessa Taylor Swift, che ha fatto sapere di avere apprezzato parecchio la cover del suo brano. I suoi seguaci più attenti hanno notato che sulle piattaforme di streaming, nei crediti relativi alla produzione compaiono i nomi di Jack Antonoff (che scrisse e produsse insieme a Taylor Swift la versione originale di "Look what you made me do", che conteneva un sample di "I'm too sexy" della band dance pop britannica Right Said Fred, salita alla ribalta alla fine degli Anni '80) e di Nils Sjöberg. Un nome non nuovo, quest'ultimo, ai fan: è il nome fittizio che Taylor Swift utilizzò quando nel 2016 firmò un brano inciso da Calvin Harris e Rihanna, "This is what you came for". Quando poi hanno provato a cercare altri pezzi dei Jack Leopards & the Dolphin Club, i fan non hanno trovato altri titoli oltre alla cover di "Look what you made me do". .

Ma allora di chi è la voce maschile che interpreta il brano nell'episodio della serie? I fan di Taylor Swift sono andati a ripescare dei vecchi tweet del fratello della cantante, Austin, che per un periodo utilizzò sul popolare social network il nickname "the Dolphin Club". Un ulteriore indizio a conferma della teoria secondo la quale con questi espedienti la popstar avrebbe fregato, appunto, Scooter Braun.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.