Israele: a Tel Aviv si è tenuto un festival nonostante il lockdown. Foto e video

E' successo al Clore Park, dove si sono radunate diverse migliaia di persone: la manifestazione in solidarietà ai lavoratori dello spettacolo

Israele: a Tel Aviv si è tenuto un festival nonostante il lockdown. Foto e video

Nella sera dello scorso 21 maggio al Charles Clore Park di Tel Aviv, in Israele, si è tenuto un festival nonostante le misure di contenimento adottate dal governo di Gerusalemme per arginare l'emergenza da Covid-19: alla manifestazione, organizzata dai promoter locali Inbar e Marius Nacht e battezzata "Behind the Scenes: an Assembly of Solidarity", si sono esibiti nomi noti del panorama locale come Aviv Geffen (metà, insieme a Steven Wilson, dei Blackfield), Shalom Hanoch, Berry Sakharoff, Ehud Banai e Rita. Allo show hanno assistito circa 3000 persone (5000, secondo il Times of Israel), senza adottare particolari misure di distanziamento personale raccomandate dalle autorità sanitarie per contenere il contagio da Coronavirus.

View this post on Instagram

זה בקרוב חברים... בקרוב :)

A post shared by M. W (@dorwitern) on

La manifestazione non è stata presentata alle autorità come spettacolo dal vivo, ma come manifestazione di protesta in solidarietà ai lavoratori dello spettacolo, che in tutto il mondo - a causa del lockdown - hanno perso la propria fonte di sostentamento. "E' molto commovente vedere le migliaia di persone che sono venute qui", ha commentato il rocker Shalom Hanoch al proposito: "E' stato un periodo così strano e psicotico, ma siamo qui per supportare i nostri amici tecnici dello staff, perché senza di loro non sapremmo dove saremmo".

Secondo la testata locale Ynet, al pubblico veniva accordato l'accesso all'area solo con la mascherina indossata correttamente, e a patto che venissero osservate le disposizioni relative al distanziamento sociale: tuttavia, sempre secondo i reporter israeliani inviati alla manifestazione, il pubblico - durante la serata - avrebbe avuto un comportamento del tutto identico a quello che tutte le platee del mondo avevano in epoca pre-Covid.

Alla serata ha preso parte anche il sindaco di Tel Aviv, Ron Huldai, che sul palco dell'evento ha dichiarato: "La pandemia ha lasciato molti cantanti, attori e operatori del backstage senza reddito e incertezza su quando potranno guadagnarsi di nuovo da vivere. Questo è il grido di dolore di un'intera filiera che aspetta una risposta. La responsabilità spetta in primo luogo al governo israeliano e io da qui lancio l'appello: non dimenticare la cultura".

Israele, che al momento ha conteggiato  più di 16mila casi accertati di Coronavirus e 279 morti legate alla malattia, sta progressivamente allentando le misure anticontagio su tutto il territorio nazionale.

Dall'archivio di Rockol - 1991, l'ultimo anno d'oro del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.