Rolling Stones, Ron Wood: sconfiggere il cancro è stato come ‘uscire gratis di galera’

Il musicista britannico ha dovuto fronteggiare un tumore al polmone circa tre anni fa.

Rolling Stones, Ron Wood: sconfiggere il cancro è stato come ‘uscire gratis di galera’

Nel documentario dedicato al secondo chitarrista dei Rolling Stones e presentato lo scorso mese di ottobre al London Film Festival "Somebody Up There Likes Me" Ronnie Wood è tornato a parlare, tra le altre cose, del cancro al polmone che il musicista britannico ha dovuto fronteggiare nel 2017. Se in passato l’ex Faces aveva ricordato la difficile esperienza spiegando come fosse un miracolo "fumando per oltre 50 anni” che il tumore non avesse colpito entrambi i polmoni e come una cosa semplice come alzarsi la mattina sia diventata per Ronnie Wood, dopo la guarigione, “un grande vizio”, nella pellicola diretta da Mike Figgis l’artista ha invece raccontato che superare il tumore è stato come “uscire gratis di galera”. Spiega Ronnie Wood, dove aver specificato di aver fumato per 50 anni “almeno dalle 25 alle 30 sigarette al giorno”:

Mi hanno detto ‘ce ne liberiamo e mentre siamo là ci liberiamo dell’enfisema sul lobo superiore del polmone’. Io ho detto ‘oh, grande’. E loro: ‘I tuoi polmoni sono come se non avessi mai fumato’ e io ho detto: ‘Com’è possibile uscire gratis di galera?’.

E ancora: “Qualcuno lassù mi vuole bene, anche qualcuno quaggiù mi vuole bene”.

Oltre a essere una rockstar Ron Wood è anche pittore: della sua passione vi avevamo raccontato qualcosa qui. Tra gli ultimi dipinti del chitarrista ci sono diversi quadri che ritraggono gli Stones ma anche un dipinto che omaggia il servizio sanitario britannico e raccoglie fondi in suo supporto attraverso un’asta benefica.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.