Il vestito che consegnò Geri Halliwell alla storia del Pop

Le Spice Girls dovevano esibirsi ai Brit Awards del 1997 e la Ginger Spice pensò bene di indossare...
Il vestito che consegnò Geri Halliwell alla storia del Pop

In occasione dei Brit Awards del 1997 a Geri Halliwell, la Ginger Spice, venne consigliato di non indossare il suo abito raffigurante la bandiera britannica da una stilista poiché poteva sembrare fosse 'razzista' e l'avrebbe fatta apparire come volesse sostenere il National Front, partito di estrema destra inglese. Geri non seguì quel consiglio e proprio indossando quell'abito fissò un momento memorabile entrato nella storia del pop. Geri però ebbe un'idea per assicurarsi che le sue intenzioni non fossero malintese.

Parlando con US Vogue, quella che ora è diventata la signora Horner ha rivelato:

"Ricordo di averlo mostrato a una stilista che mi disse: 'Non puoi indossarlo'. In realtà disse: 'Non puoi indossarlo. È razzista. È il Fronte Nazionale', un partito molto razzista che esisteva in Gran Bretagna. Io dissi: 'No, ferma, noi celebriamo tutte le culture'. Ed è per questo che misi il simbolo della pace sul retro.''

Geri ricorda che avrebbe dovuto indossare un abito nero ispirato a Marilyn Monroe, ma si sentiva come se mancasse qualcosa per un'importante esibizione come quella. Dice ancora al proposito:

“Ricordo che mi venne proposto questo piccolo vestito nero di Gucci. Era come un costume da bagno ispirato a Marilyn degli anni '50. A quel tempo Tom Ford lavorava con Gucci. Ricordo di aver pensato, sono i Brits, la bandiera britannica! Nel mio intimo sono sempre stata una stilista. Non so se questo sia vero, ma non puoi tagliare una bandiera. Quindi ho trovato una tovaglia. L'ha fatto mia sorella, perché è più brava di me a cucire.”

Per completare la sua mise, Geri indossò un paio di stivali con un plateau oversize che dipinse di rosso per abbinarlo alla bandiera britannica:

“Poi indossai degli stivali rossi. Mio padre era un meccanico, presi uno spray per auto in garage e l'ho spruzzato di rosso per abbinarlo. Quindi, la lunghezza del vestito è la sessualità e gli stivali grandi dicono: 'Sai una cosa? Non mi prenderete in giro'”.

Il giorno dopo si sentì molto orgogliosa:

“Mi svegliai la mattina dopo e la mia foto con il vestito era sulla prima pagina di ogni giornale. Quel vestito divenne davvero l'identità di ciò che rappresentava il Girl Power. Ognuno ne potrebbe indossare la propria versione. All'improvviso si iniziò a vedere la bandiera inglese come una moda.”

Da quel giorno del 1997 Geri ha indossato altre versioni di quell'abito che si può ben definire iconico e commenta:

''Sembra il potere della donna, l'evoluzione del Girl Power. Dato che sono diventata una donna (...) Mi è sembrato abbastanza potente camminare sul palco con un vestito che dice: 'Sai una cosa? Sono cresciuta'. I fan delle Spice Girls sono cresciuti con noi, quindi è stato bello in ogni paese in cui andremo vedere ragazze - e ragazzi - con la Union Jack (la bandiera inglese, ndr). È quasi come un'uniforme che ci unisce tutti.”

Caricamento video in corso Link
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.