Nick Cave: "Le domande dei miei fan sono poesia brutale, una forma di salvezza"

I Red Hand Files del cantante sono diventati un appuntamento fisso e imperdibile per le risposte poetiche e schiette. Nell'ultimo numero Cave spiega perché quelle domande gli salvano la vita
Nick Cave: "Le domande dei miei fan sono poesia brutale, una forma di salvezza"

I Red Hand Files del cantante sono diventati un appuntamento fisso e imperdibile, e non solo per i fan di Nick Cave: attraverso un sito, il cantautore raccoglie domande a cui risponde in maniera poetica, schiette, tavolta brutale. Siamo arrivati alla 97° numero della newsletter e Cave ha scelto una domanda di Paul da Portland per raccontare il dietro le quinte dei Red Hand Files.
"Quante domande ricevi una settimana e come scegli a quale rispondere?", gli chiede il fan. Cave usa come spunto anche la domanda di Mark da Melbourne, che si dice impressionato dalla brutale onestà delle sue risposte ad un'intervista, per spiegare come è cambiato tutto.

"Dopo il ritorno nel mondo a seguito dell'oscurità causata dalla morte di mio figlio, ho portato con me un dono", spiega Cave. "Ho capito che che la mia famiglia e io eravamo stati messi alla prova e che eravamo sopravvissuti. Il dono era la libertà di essere onesto con me stesso e con gli altri, poiché non era rimasto nulla da nascondere. Il guscio protettivo che avevo costruito intorno a me stesso e la mia vecchia vita erano stati strappato via. Ero stato esposto e non avevo più nulla da difendere. Il dono era una nuova e cruda onestà verso me stesso e verso il mondo".

Cave entra quindi nel processo di creazione dei Red Hand Files, e del valore che hanno per lui le domande dei fan:

Le domande che arrivano, così spesso disarmanti e oneste, mi offrono una forma di salvezza. Sono l'unico che ha accesso a queste domande, e quando le leggo entro in un mondo di bisogno reciproco.
Le leggo ogni giorno, una cinquantina per volta, sepsso di più. È come leggere una poesia sotterranea bizzarra e brutale: per questo vanno lette attentamente e con cura. Questo esercizio è diventato una parte essenziale del mio lavoro quotidiano.

Sulla scelta delle domande:

Inserisco in un file quelle a cui sento di poter rispondere. Poi, quando arriva il momento di scrivere qualcosa, scelgo una domanda che ha bisogno di una risposta.
La domanda giusta viene sempre fuori, come se aspettasse il suo turno per ricevere una risposta.
Mi sento esaltato e protetto, a casa tra queste domande.
È un onore assoluto far parte di questa impresa, qualunque essa sia e ovunque possa condurre.

Dall'archivio di Rockol - Nick Cave: la carriera del Re Inkiostro, dagli esordi a "Distant sky"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
20 mag
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.