I Pink Floyd ricordano la terza volta che eseguirono dal vivo ‘Echoes’

Il 15 maggio 1971 la leggendaria band britannica andava in scena al Crystal Palace Bowl di Londra e propose dal vivo, tra le altre, la canzone ‘The return of the son of nothing’, più tardi conosciuta con il titolo ‘Echoes’.
I Pink Floyd ricordano la terza volta che eseguirono dal vivo ‘Echoes’

Attraverso un post pubblicato su Instagram, la leggendaria band britannica ha ricordato il concerto tenuto dai Pink Floyd il 15 maggio 1971 sul palco del Crystal Palace Bowl di Londra, parte del tour a supporto dell'album “Atom heart mother” del 1970. Il gruppo si esibì davanti a 15 mila persone, come ricordato dalla stessa band nel messaggio condiviso sui social, e propose dal vivo otto canzoni tra cui “The return of the son of nothing”. Quest’ultima canzone, eseguita solo altre due volte prima dello show al Crystal Palace Bowl, fu scritta da David Gilmour, Richard Wright, Roger Waters e Nick Mason e inclusa nell’album “Meddle”, pubblicato il 31 ottobre 1971, con il titolo “Echoes”.

“Questo concerto del 1971, andato in scena davanti a circa 15.000 persone, includeva la terza esecuzione dal vivo di ‘The return of the son of nothing’ (più tardi conosciuta come ‘Echoes’)”, si legge sul post pubblicato sui social dai Pink Floyd. “Lo spettacolo è stato accompagnato da una forte pioggia, iniziata non appena è cominciata la suite 'Atom heart mother’.”

In rete è possibile ascoltare le registrazioni audio dello show andato in scena il 15 maggio 1971:

Caricamento video in corso Link

Ecco la scaletta:

Atom Heart Mother
Careful With That Axe, Eugene
Fat Old Sun
Echoes (The return of the son of nothing)
Set the Controls for the Heart of the Sun
Embryo
A Saucerful of Secrets
Astronomy Domine

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.