Cornetto Free Music 2005: 'Musica gratis per un milione di persone'

Cornetto Free Music 2005: 'Musica gratis per un milione di persone'
Gli headliner in cartellone sono già più o meno noti (Black Eyed Peas, Avril Lavigne e Francesco Renga in piazza del Duomo a Milano, il 29 maggio; Duran Duran più la neo annunciata Elisa al Circo Massimo di Roma, il 19 giugno; Jamiroquai, Joss Stone e Morcheeba in piazza Plebiscito a Napoli, il 17 luglio), e dunque la conferenza stampa di presentazione del Cornetto Free Music Festival 2005, conclusasi poche ore fa a Palazzo Marino, diventa anche l’occasione per parlar d’altro. Il copresentatore Elio dice facezie (“Sono qui perché mi danno dieci volte tanto quel che guadagno con un concerto”), ma si fa tutto serio quando si tratta di parlare dei giovani che non hanno più uno straccio di spazio dove suonare. La copresentatrice Ambra bisbiglia giusto qualche parola. Giovanni Bozzetti, assessore comunale per la moda, il turismo e il tempo libero, approfitta dell’occasione per annunciare la “notte bianca” milanese del 18 giugno prossimo, 400 manifestazioni non stop che si protrarranno fino alle 6 del mattino del giorno successivo. Il dott. Bianca di McCann Erickson sforna analisi liofilizzate su “target” e “brand”. Il discografico Claudio Ferrante (La Serra) presenta lo spazio “Audition”, per la seconda volta concesso dal festival ad artisti emergenti e privi di contratto (600 le domande di iscrizione pervenute sul sito www.cornettoalgida.com, contro le 250 dell’anno scorso; 60 mila i voti espressi via Internet dal pubblico; 16 gli artisti ammessi alle audizioni dal vivo, 6 quelli prescelti per la fase finale e 3 quelli che avranno l’occasione, al termine delle selezioni, di salire sul palco). Il promoter Ferdinando Salzano (Friends & Partners) annuncia come obiettivo per i tre appuntamenti (gratuiti) un milione di spettatori, come l’anno scorso. E siccome tutti, di questi tempi, sbandierano esclusive ed anteprime, ha qualcosa da precisare a chi contesta il titolo di “unica data italiana” affibbiato all’esibizione annunciata dei Black Eyed Peas (vedi News). “Vi riferite al Festivalbar? Con tutto il rispetto, si tratta di due cose completamente differenti. Là il gruppo farà un’apparizione promozionale presentando un pezzo in playback, da noi si esibirà in un concerto vero e proprio di almeno un’ora e 50 minuti. Anche se quest’anno abbiamo Mtv come partner, il Cornetto resta una manifestazione di piazza, di sudore e calore, non uno show televisivo. Avril Lavigne da noi fa la prima data del tour italiano, Renga ed Elisa presentano in anteprima il loro nuovo spettacolo dal vivo”. Qualche addetto ai lavori pensa già alle edizioni successive, proponendo una data anche in Sicilia. “Magari”, risponde Salzano. “Abbiamo confermato Napoli perché l’anno scorso le cose sono andate benissimo, e avere un’altra data al Sud sarebbe un sogno. Ma una delle cose più difficili di questo festival sta proprio nel convincere gli enti locali a dare la disponibilità delle piazze”.
Poi, siccome siamo a Palazzo Marino, sede del Comune, si parla della penuria di concerti a Milano, che – “notti bianche a parte” - rischia di trasformare il capoluogo lombardo in una sorta di deserto dei tartari estivo, quanto a spettacolo e manifestazioni musical-culturali. Elio prende la palla per sottolineare la gravità della situazione, l’assessore Bozzetti si difende: “Piazza del Duomo è sempre a disposizione, a San Siro ci saranno i lavori di ristrutturazione resi necessari da motivi di sicurezza che, U2 a parte, renderanno impossibile programmare altri eventi di grande richiamo”. E che succederà in futuro, se la quota di maggioranza della proprietà verrà venduta, come si dice, a Inter e Milan? “Intanto, per il momento, nessun contratto è stato firmato. E se succederà mi batterò per il rispetto della clausola che prevede la destinazione dello stadio anche a spettacoli e musica dal vivo. Intanto, speriamo che i concerti milanesi di quest’anno non si tirino dietro le polemiche dell’anno scorso”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.