Neil Young, ‘Homegrown’ esce a giugno. Sarà la volta buona?

Il disco, inciso negli anni Settanta, avrebbe dovuto uscire lo scorso mese di aprile: Neil Young lo metterà invece a disposizione dei fan la prossima estate.
Neil Young, ‘Homegrown’ esce a giugno. Sarà la volta buona?

“Homegrown” è stato registrato da Neil Young nel 1975. A diversi anni di distanza da quel momento, avrebbe dovuto uscire lo scorso 18 aprile. Niente da fare, però: il disco è ancora tra gli archivi di Neil Young. Ma ha una nuova data di pubblicazione, fissata per il 19 giugno prossimo, quando “Homegrown” uscirà per Reprise Records. L’artista ha già messo a disposizione uno dei brani presenti nel progetto, “Try”:

L’album, composto da 12 tracce e già disponibile in pre-order, è stato inciso tra il giugno del 1974 e il gennaio del 1975 dal rocker canadese insieme a  Levon Helm, Ben Keith, Karl T.

Himmel, Tim Drummond, Stan Szelest e Robbie Robertson, con Emmylou Harris come ospite. Non tutti i brani di “Homegrown” sono però inediti: “Love Is A Rose”, “Homegrown”, “White Line”, “Little Wing” e “Star Of Bethlehem” hanno trovato collocazione in altri album mentre sono ancora inedite le altre sei tracce e il brano parlato “Florida”. La realizzazione di “Homegrown” è stato un processo particolarmente doloroso per Neil Young, che ha lavorato al disco nei giorni della separazione dall’attrice Carrie Snodgress. “Non riuscivo proprio ad ascoltarlo. Volevo andare avanti”, spiegava nei mesi scorsi la voce di “Harvest”, .motivando il ritardo – di 46 anni – di “Homegrown”, l’album che Neil Young definisce come “il passaggio mai ascoltato tra ‘Harvest’ e ‘Comes a Time’”.

Il disco non è ad ogni modo l’unica sorpresa prevista dal musicista nordamericano per i suoi fan: tra il materiale d’archivio che Neil Young metterà a disposizione ci sono anche il live album “Return to Greendale”, il boxset “Archives Volume 2”, il live “Rust Bucket” e la performance solista del gennaio 1971 a Stratford “Young Shakespeare”. A scandire invece i giorni di isolamento legati alla pandemia da Covid-19 sono state le cosiddette Fireside Sessions, i set dal vivo di Nel Young alla luce del falò.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.