L'uomo che si rifiutò di entrare nei Beatles

Sul finire degli anni Sessanta George Harrison meditava di lasciare il quartetto di Liverpool, John Lennon un nome lo aveva...
L'uomo che si rifiutò di entrare nei Beatles

Vi pare possibile che qualcuno abbia potuto rifiutare di entrare nei Beatles quando i Fab Four erano all'apice del loro successo? Difficile crederlo, ma ci fu una persona che lo fece. Il suo nome, Eric. Il suo cognome, Clapton. Clapton fece la sua prima incursione nell'universo Beatles quando prese parte, nel 1968, alle sessioni di registrazione per il 'White Album' del quartetto di Liverpool. Le cose funzionarono talmente bene che gli venne chiesto di unirsi alla band.

'Slowhand' era la chitarra solista nella canzone, scritta da George Harrison, "While My Guitar Gently Weeps". Era la prima volta che qualcuno al di fuori dei quattro membri dei Beatles aveva un ruolo da protagonista in un loro brano. Le sessioni di registrazione per la canzone innervosivano Clapton, che chiese a Harrison, "Cosa diranno?".

Caricamento video in corso Link

Sempre nel 1968, Clapton condivise il palco con John Lennon quando i due si esibirono al Rock and Roll Circus dei Rolling Stones insieme a Keith Richards, Yoko Ono e Mitch Mitchell nei panni di Dirty Mac. La sua magica chitarra rubò la scena anche in quell'occasione e John Lennon ne aveva una infinita ammirazione. Così, quando nel 1969 George Harrison avanzò l'idea di abbandonare la band, Lennon aveva già in mente chi lo avrebbe potuto sostituire.

Caricamento video in corso Link

Dopo che Harrison se ne andò, Lennon disse al regista Michael Lindsay-Hogg: "Penso che se George non tornerà per lunedì o martedì, chiediamo a Eric Clapton di suonare. Dovremmo continuare come se non fosse successo nulla". Questo non accadde poiché George Harrison tornò immediatamente sui suoi passi. Clapton avrebbe poi rivelato che stava pensando seriamente alla proposta.

Nel documentario su George Harrison girato da Martin Scorsese nel 2011 'Living in the Material World', Clapton parlò a lungo della sua grande amicizia con George e su quali fossero le sue relazioni con gli altri Beatles e di come fu lavorare nel “White Album”. Nel film viene chiesto a Clapton della storia di John che voleva portarlo nei Beatles piuttosto che cercare di convincere George Harrison a ritornare nella band nel gennaio 1969. "Sì", fu la risposta di Clapton. E sul come sarebbe stato l'entrare nei Beatles. Clapton risponde scoppiando in una risata: "Sì... i pro e i contro dell'essere in una band del genere erano davvero estremi." Tra i pro, disse: "Ci sono stati momenti in cui è stata come la famiglia più unita che tu possa aver mai visto in vita tua". Ma c'erano anche dei contro ed erano, in larga parte, anche gli stessi motivi per cui George Harrison se ne voleva andare, come disse Clapton: "La crudeltà e la cattiveria non avevano eguali".

La storia tra John Lennon e Eric Clapton non finì nel 1969. John infatti, in seguito, scrisse una lunga lettera in cui supplicava il chitarrista di unirsi alla sua band con Yoko Ono e Phil Spector nel 1971, ma Clapton pensò, anche quella volta, che non fosse il caso di prendere una decisione del genere.

Dall'archivio di Rockol - Giles Martin racconta "Sgt. Peppers Lonely Heart Club Band"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.