Leggi questo emozionante articolo di Dave Grohl sul ritorno dei concerti

"Insieme siamo strumenti di una cattedrale sonora che costruiamo insieme notte dopo notte", scrive il leader dei Foo Fighters.
Leggi questo emozionante articolo di Dave Grohl sul ritorno dei concerti

Dave Grohl torna a scrivere sulla rivista statunitense "The Atlantic", dopo aver presentato - proprio sulle pagine del magazine - la sua playlist per affrontare la quarantena. Stavolta lo fa con un lungo articolo intitolato "The day the live concert returns", "il giorno in cui torneranno i concerti", una lunga riflessione del frontman dei Foo Fighters su quando sarà possibile tornare ad emozionarsi ad un concerto di musica dal vivo, sia sopra il palco (per lui, che nella vita fa il musicista) che sotto (per i fan).

"Cosa stavi pensando di fare il 4 luglio [il Giorno dell'Indipendenza, negli Usa] di quest'anno? Una grigliata in giardino con i tuoi fastidiosi parenti, litigando sui fuochi d'artificio illegali che tuo cugino ha portato clandestinamente dalla Carolina del Sud? O forse sulla baia di Chesapeake, discutendo della quantità di maionese da mettere sui tortini di granchio bevendo una birra National Bohemian calda?", si legge all'inizio del pezzo. Prosegue poi Grohl: "Io so esattamente dove avrei dovuto essere: FedExField, Washington, Dc, insieme alla mia band, i Foo Fighters, e circa 80mila dei nostri più cari amici. Avremmo celebrato il 25esimo anniversario del nostro album d'esordio". Ma - osserva il cantante - "le cose sono cambiate".

Niente di tutto ciò sarà possibile, nell'anno del coronavirus. I concerti in particolar modo. Non è dato sapere quando - e come - sarà possibile tornare ad assistere ad un evento di musica dal vivo. Il leader dei Foo Fighters lo sa bene. E dopo aver elencato le sensazioni provate ai concerti di alcuni dei suoi idoli - a partire dagli U2 - si lascia andare ad una serie di riflessioni sul futuro prossimo:

"È difficile immaginare di poter condividere di nuovo questo tipo di esperienze. Non so quando sarà sicuro tornare a cantare a braccetto a squarciagola, con i cuori che battono, i corpi che si muovono, le anime che esplodono di vita. Ma so che lo faremo ancora, perché dobbiamo. Non si tratta di scelte. Siamo umani. Abbiamo bisogno di momenti così, che ci rassicurino sul fatto che non siamo soli. Che c'è qualcuno disposto a comprenderci. Che siamo imperfetti. E, soprattutto, che abbiamo bisogno l'uno dell'altro. Ho condiviso la mia musica, le mie parole, la mia vita con le persone che vengono ad assistere ai nostri concerti. E loro hanno condiviso le loro voci con me. Senza quel pubblico - quel pubblico urlante e sudato - le mie canzoni sarebbero state solamente suoni. Ma insieme siamo strumenti di una cattedrale sonora che costruiamo insieme notte dopo notte. Una cattedrale che sicuramente ricostruiremo di nuovo".

L'articolo completo è disponibile a questo link.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.