I Soundgarden denunciano la vedova di Chris Cornell: 'Fondi benefici usati per scopi personali'

Nel mirino i soldi raccolti grazie all'evento live del 2019 'I Am the Highway', in memoria del frontman
I Soundgarden denunciano la vedova di Chris Cornell: 'Fondi benefici usati per scopi personali'

E' ormai guerra aperta tra gli elementi dei Soundgarden Kim Thayil, Matt Cameron e Ben Shepherd e la vedova dello scorparso frontman della band di "Superunknown", Chris Cornell Vicky: dopo la diffida, depositata dalla donna, per impedire agli ex compagni di gruppo del defunto marito di mettere mano agli inediti registrati col cantante e chitarrista prima della sua morte, e la controffensiva avviata da Thayil e i suoi per riappropriarsi dei nastri, è da segnalare, nelle ultime ore, un ulteriore capitolo di questa breve ma fitta schermaglia legale.

Come riferisce l'edizione americana di Rolling Stone, Thayil, Cameron e Shepherd hanno citato in giudizio Vicky Cornell e la fondazione intitolata a suo marito per "aver distratto a fini personali e familiari" i fondi raccolti per mezzo dell'evento dal vivo "I Am the Highway: A Tribute to Chris Cornell", che il 16 gennaio 2019 vide i tre tornare sul palco del Forum di Los Angeles per onorare - insieme a tanti artisti ospiti - la memoria dell'amico e collega.

Nella causa depositata ieri, mercoledì 6 maggio, presso il tribunale del distretto meridionale della Florida, i Soundgarden sostengono di aver stretto con Vicky Cornell un accordo orale per esibirsi gratuitamente all'evento, a patto che tutti i proventi fossero devoluti in beneficenza alla Fondazione Chris e Vicky Cornell. Le rendicontazioni presentate dalla fondazione in merito all'impiego dei fondi raccolti dal concerto, sostengono sempre i Soundgarden nella denuncia depositata, non indentificano i beneficiari dei proventi - stimati in "diversi milioni di dollari" - che sarebbero stati utilizzati dalla vedova Cornell "per scopi personali e della sua famiglia": il gruppo, pertanto, sostiene di aver patito danni sia a livello finanziario che sotto il profilo della reputazione.

A margine della denuncia, la band chiede che i profili social intestati ai Soundgarden vengano tolti dal controllo di Vicky, che li utilizzerebbe - tra le altre cose - per "denigrare pubblicamente i membri superstiti della formazione".

Al momento, i legali della vedova Cornell non hanno replicato pubblicamente all'avvio del procedimento legale.

Dall'archivio di Rockol - La reunion: intervista a Chris Cornell e Ben Shephard
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.