Quando David Bowie lanciò un abbonamento ad Internet con musica esclusiva, nel 1998

Un provider, un sito, un social network musicale ante litteram: sul finire degli anni Novanta David Bowie premiava i suoi fan con BowieNet e anticipava l'evoluzione dell'industria musical.
Quando David Bowie lanciò un abbonamento ad Internet con musica esclusiva, nel 1998

La natura poliedrica e camaleontica di David Bowie ha portato il cantautore britannico anche nei meandri della tecnologia, conducendolo, nel lontano 1998, a lanciare un provider a suo nome, BowieNet, attraverso il quale diffondere in forma esclusiva musica da lui firmata. Ma non solo. Spiegava all’epoca la voce di “Heroes”: "Ho voluto cercare di sfruttare la potenza di Internet e di portarla ad un livello più personale”, sottolineando poi l’aspetto di “ambiente-comunità” di BowieNet. Un social network musicale prima dei social network.

BowieNet debuttò il 1° settembre del 1998: al prezzo di 19 dollari circa al mese offriva ai fan dell’artista non solo l’accesso a un servizio internet ultra veloce ma a “David Bowie, al suo mondo, ai suoi amici, ai suoi fan, inclusivo di live chat, live video feeds, chat rooms e bacheche con aggiornamenti”, si leggeva nella nota che sul finire degli anni Novanta annunciava BowieNet. Tra i servizi offerti dal sito c’erano anche testi, audio e video condivisi direttamente da Bowie e un indirizzo email personalizzato per gli utenti con la formula @davidbowie.com. 

Si legge nel comunicato stampa dell'epoca:

BowieNet presenterà messaggi di testo, audio e video di Bowie, accesso senza censura a Internet, contenuti musicali esclusivi, nonché tutte le ultime notizie sulla musica. Ci saranno anche link consigliati da Bowie  e amici in una varietà di categorie.
Come membro di BowieNet, tutti gli utenti riceveranno l'accesso esclusivo a materiali Bowie, tracce audio inedite e video e foto mai visti prima.

I fan che scelglieranno il servizio Internet completo riceveranno un CD-ROM contenente il browser personalizzato insieme a due classiche tracce audio e video Bowie dal vivo mai pubblicato prima. Come bonus speciale, ci sarà un'esclusiva traccia audio appena registrata criptata che si sbloccherà via Internet.

Scrive Zach Schonfeld raccontò su Newsweek che Bowie era profondamente coinvolto dal progetto ed era frequente che intervenisse sul sito per consigliare album di altri artisti, dire la sua opinione su alcune indiscrezioni, condividere scherzi o storielle. “Era a tutti gli effetti un social network centrato sulla musica”, commenta invece Keith Sturat sul Guardian, facendo notare come i circa 100mila iscritti al progetto ancora ricordino con affetto la comunità che si era venuta a creare intorno al Duca bianco.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/Lln9s9Q30XzxGdl-BFPfRwb9RbM=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fimages.squarespace-cdn.com%2Fcontent%2Fv1%2F5a70fa14e45a7c7dd2fadad0%2F1535493486228-COSUOQF1NMD7UTFDRGIA%2Fke17ZwdGBToddI8pDm48kJK4Mm1kch8SFO9ZNkN1NT97gQa3H78H3Y0txjaiv_0fDoOvxcdMmMKkDsyUqMSsMWxHk725yiiHCCLfrh8O1z5QHyNOqBUUEtDDsRWrJLTmFk_H6M1tkD9NpL7mXac0oVSXdFfjxR5AjcLwGSebOiGBsFzzcw3xKxvyC_6CFFG_%2Fbowienet_20th_mont_1080sq.jpg%3Fformat%3D2500w

BowieNet ha smesso di elargire contenuti nel 2006, ma il progetto, come i numeri dimostrano, è andato avanti per molto tempo nonostante l’emergere di circuiti come Friendster o Myspace o la diffusione del formato mp3 rendessero in qualche modo obsoleto il progetto di Bowie, che è riuscito persino in questo ambito a dimostrarsi un pioniere.

Dall'archivio di Rockol - La storia di "The rise and fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars" di David Bowie
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.